Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Forza Italia sostiene Vincenzo Scattolini

Durissima nota del coordinatore provinciale azzurro, Daniele Berardinelli, che annuncia ufficialmente l'appoggio al candidato del centrodestra. E non, come annunciato da Adele Allegrini, nella sua qualità di "portavoce per le elezioni comunali cittadine", Silvano D'Innocenzo sostenuto dalla sola lista Janus

La sede del Comune di Fabriano
La sede del Comune di Fabriano

FABRIANO – Nessun appoggio di Forza Italia alla lista Janus che sostiene la candidatura di Silvano D’Innocenzo a sindaco di Fabriano. Il “niet” giunge dal coordinatore provinciale del partito azzurro, Daniele Berardinelli.

Il coordinatore provinciale di Forza Italia, Daniele Berardinelli

«Leggiamo con stupore che Forza Italia avrebbe deciso di appoggiare a Fabriano la lista civica di Silvano D’Innocenzo. Tale notizia è destituita di ogni fondamento. Precisiamo inoltre che non esiste all’interno dell’organizzazione del Partito la figura del “portavoce per le elezioni comunali cittadine”, motivo per cui diffidiamo chiunque a parlare in nome del nostro Partito come fantomatico portavoce», la categorica posizione. Il riferimento è ad Adele Allegrini che, nella sua qualità di “portavoce per le elezioni comunali di Fabriano”, aveva annunciato l’appoggio di Forza Italia all’uscente capogruppo consiliare, rappresentante proprio di FI.
Ma, evidentemente, da Ancona la pensano diversamente. E dal presunto sostegno alla lista Janus, si passa all’ufficializzazione del sostegno al candidato a sindaco, Vincenzo Scattolini. «Forza Italia al contrario ha cercato da subito di formare una coalizione partendo dal centrodestra storico, la più ampia possibile, per offrire un’alternativa seria e credibile agli elettori fabrianesi e la lista a cui abbiamo lavorato, in cui Forza Italia è rappresentata, è quella a supporto del candidato a sindaco unitario del Centrodestra, Vincenzo Scattolini, assieme a Democrazia Cristiana ed esponenti della società civile», le parole di Berardinelli.

Vincenzo Scattolini

In coda, il veleno. «Purtroppo chi non ha mai lavorato per un centrodestra unito ha preferito cercare di rovinare quello che un gruppo di volenterosi stava cercando di costruire. Tutto ciò senza la minima attenzione ai danni che il Partito avrebbe subito, anzi, forse proprio con l’obiettivo di cercare di completare l’opera di distruzione in vista di nuovi approdi. Evidentemente il risultato sarebbe stato sicuramente migliore con una presenza “ufficiale” del partito all’interno della lista, ma questa minore visibilità è proprio quello che probabilmente certi personaggi, locali e non solo, auspicavano, preferendosi assumere la responsabilità di un risultato inferiore a quanto possibile piuttosto che vedere ricrearsi, dopo anni, una classe dirigente locale di Forza Italia e, più in generale, un buon risultato del centrodestra», ha concluso il Coordinatore provinciale Forza Italia Ancona.

Silvano D’Innocenzo