Food & Drink, a Fabriano un weekend ispirato ai sapori del mondo

Torna in città la manifestazione promossa da Confartigianato in collaborazione con l'Amministrazione comunale. Ventinove le attività aderenti che proporranno aperitivi e cene di oltre 24 nazioni diverse

La presentazione dell'iniziativa con i vertici della Confartigianato e dell'Amministrazione comunale
La presentazione dell'iniziativa con i vertici della Confartigianato e dell'Amministrazione comunale

FABRIANO – Food & Drink, sapori del mondo torna a Fabriano. Aperitivi e cene dal gusto cosmopolita venerdì 18 e sabato 19 ottobre: 29 pubblici esercizi aderenti che proporranno aperitivi e cene di oltre 24 nazioni diverse. «Queste sono le iniziative che ci piacciono perché animano il centro storico, coinvolgono il territorio e mettono in mostra la città», le parole del sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli.

Domani e sabato torna a Fabriano “Food & Drink” rassegna di aperitivi e cene internazionali giunta alla sua quarta edizione. Una iniziativa della Confartigianato Imprese di Ancona – Pesaro e Urbino con il patrocinio del Comune di Fabriano e della Camera di Commercio di Ancona, partner tecnico Radio Gold. A partire dalle 18:30 attività del centro che aderiscono all’evento proporranno ciascuna un menu ispirato a un diverso Paese del mondo. Partecipano all’iniziativa bar, ristoranti, pub, caffè, una rete di locali promossa da Confartigianato.

«È una delle manifestazioni di maggior successo che la Confartigianato organizza a Fabriano sia in termini di unione fra i nostri associati, che collaborano attivamente per il successo dell’iniziativa, sia per l’ampia partecipazione che ogni anno riscontriamo. Il lavoro in sintonia fra Amministrazione comunale, artigiani e commercianti, conferma ancora di più che uniti si vince. La piccola impresa è una risorsa e per questo occorre agevolarla, aiutarla, perché rappresenta l’ossatura dell’economia marchigiana», le parole del presidente della sezione cittadina di Confartigianato, Sandro Tiberi.

«Uno degli appuntamenti più attesi a Fabriano che è in grado di rivitalizzare il nostro centro storico attirando anche gente da fuori città. Lavoriamo molto bene con Confartigianato, realizziamo sempre progetti all’insegna della qualità e della partecipazione», hanno evidenziato il sindaco, Santarelli, e il suo vice, Arcioni.

«Una manifestazione di marketing territoriale importante che valorizza il comprensorio e, in particolare, il centro storico di Fabriano. Uno degli obiettivi è quello di fare sinergia, fare rete tra le imprese promuovendosi insieme, aumentando quindi il valore di ciascuna singola azienda aderente. Numeri in crescita rispetto alle scorse edizioni e ricordo che, oltre alle pietanze, anche i locali saranno allestiti con tipicità della nazione scelta. Attraverso Food & Drink si rafforza la cultura dell’accoglienza degli operatori. Le prenotazioni sono già altissime e le premesse perché anche quest’anno si faccia il pienone, ci sono», ha concluso il responsabile territoriale Confartigianato, Federico Castagna.

Come detto, sono 29 i bar, pub e ristoranti-pizzerie coinvolti. Un tour del mondo attraverso aperitivi e cene all’insegna dell’internazionalità: l’Ungheria all’Antica osteria e salumeria Mariani e al Caffè Posta; l’Albania al Bar Anila; Italia al Bar del Piano Otello e Rcs Bio; Giappone al Bar Mario; Thailandia al Bar Nuovo; Cuba al Bistrò La Cambora; Kyrgystan al Bistrò l’Angoletto; Germania al Caffè Posta; Vaticano al Cin Cin Bar; Inghilterra all’Enoteca Simona; Stati Uniti d’America al Piacere della carne; Persia a Il Podestà cibo e vino; Messico al Jolly Bar; Costa d’Avorio a La cantina del convento; Francia alla Taverna del Palazzo; Irlanda a Lo Sverso; India alla Mimosa pasticceria vinoteca; Spagna all’Officina caffè; Grecia all’Osteria Fricandò; Israele all’Osteria San Biagio; Italia alla pizzeria Bynhot; Filippine al ristorante Da Lara; Turchia al ristorante Hortus; Hawaii al ristorante Il vicolo del gusto; Brasile al ristorante Sotto i Portici; Perù al ristorantino Nonna Rina; Irlanda al Tanning Pub; Messico alla trattoria Marchegiana; Giamaica al Wooden Bar.