Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Un fondo per famiglie e imprese in difficoltà. Ecco l’idea della Lega di Sassoferrato

Il capogruppo, Giovanni Mezzopera, chiede che le somme destinate a eventi siano indirizzate a sostenere chi soffre in maniera particolare la crisi. Si domandano anche misure particolari relative alla tasse, tariffe e aliquote comunali

Il direttivo della Lega di Sassoferrato

SASSOFERRATO – Creare un fondo per le famiglie, attività commerciali e le imprese in difficoltà. Ad avanzare la proposta è il capogruppo consiliare della Lega, sezione di Sassoferrato, Giovanni Mezzopera, all’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Maurizio Greci.

«Il momento difficile che la nostra comunità sta attraversando, ci impone di rivedere le più piccole cose della nostra vita quotidiana. Non sappiamo come sarà il nostro futuro e in attesa delle decisioni degli esperti e del nostro Governo, dobbiamo essere uniti e propositivi per non mettere a rischio la coesione nazionale», specificano in una nota dal gruppo consiliare leghista.

Dunque, si cerca a livello locale di superare le solite polemiche politiche in favore di proposte concrete, sperando che queste possano essere vagliate a prescindere da chi sia il promotore. «Ognuno di noi è e sarà chiamato a uno sforzo importante per far ripartire il paese a cominciare dalla propria comunità, per questo, vorremmo avanzare con spirito costruttivo alcune proposte di buon senso, per andare incontro alle esigenze di famiglie e attività in difficoltà. Ci troviamo nella fase più complessa, perché per attuarla dovremmo aspettare l’approvazione del bilancio, cosa che al momento non è ancora avvenuta». E considerando ciò, si propone che tutte le somme che erano state destinate a sovvenzioni o eventi in genere che non sono state impegnate e, quindi, disponibili, «possano essere utilizzare dall’Amministrazione per creare un fondo per sostenere le famiglie, le attività commerciali e le imprese in difficoltà. L’obiettivo e quello di aiutare a sopravvivere tutte quelle attività che con fatica sono riuscite a superare la crisi economica che da anni attanaglia la nostra città e a non far morire i sogni e i sacrifici di chi si è speso in prima persona».

Inoltre, si propongono altre idee, a partire dall’esenzione della Tosap, «in previsione del distanziamento sociale per bar e ristoranti dove possibile concedere più spazio, gratuitamente, così da agevolare l’organizzazione degli stessi». Ancora, azzeramento di Imu e Tari per tutto il periodo di chiusura delle attività commerciali. Aiuto alle famiglie, che oggi si trovano, a non avere un reddito non coperto da nessun ammortizzatore sociale. «Chiediamo all’Amministrazione di mettere in campo queste proposte e altre che vadano in questo senso, siamo e saremo sempre pronti a impegnarci, per dare una mano con spirito collaborativo e di servizio verso la comunità», si conclude la nota a firma del Gruppo consiliare della Lega sezione di Sassoferrato.