Fondazione Aristide Merloni: nasce il progetto Digital Support

Formare consulenti che porteranno le Marche nel Web 4.0 questo l’importante obiettivo di Digital Support un progetto di formazione manageriale che parte da Fabriano e che porterà nella città della carta relatori e manager prestigiosi

Un momento della presentazione

FABRIANO – Formare consulenti che porteranno le Marche nel Web 4.0, questo l’importante obiettivo di Digital Support un progetto di formazione manageriale che parte da Fabriano e che porterà nella città della carta relatori e manager prestigiosi. Questa la nuova iniziativa promossa dalla Fondazione Aristide Merloni e dalla Fondazione Marche Previste che punta, inoltre, a manifestazioni aperte alla cittadinanza per spiegare il mondo della trasformazione digitale.

Dopo il successo delle precedenti iniziative di formazione manageriale (Missione Impresa e Temporary Manager) e il progetto di sostegno alla digitalizzazione delle imprese colpite dal terremoto lanciato nel 2017, la Fondazione Aristide Merloni e la Fondazione Marche, danno seguito all’impegno preso durante la tre giorni estiva di Rinasco dall’Ingegner Francesco Merloni: costruire una vera e propria Business School, in grado di trasferire alle imprese del territorio, competenze innovative utili per riattivare le loro funzioni vitali dopo il terremoto del 2016 e per competere ad armi pari sui mercati internazionali.

Nasce così Digital Support, il percorso di alta formazione che la Fondazione Aristide Merloni e la Fondazione Marche hanno pensato insieme con la Luiss Business School e il Dipartimento di Management dell’Università Politecnica delle Marche.

Digital Support è un progetto di formazione manageriale in web marketing e social media marketing dal taglio fortemente pratico, che si traduce con formazione d’aula e interventi operativi in azienda. Le imprese aderenti al progetto, infatti, sono selezionate anche per la loro disponibilità a investire risorse nell’innovazione digitale e sarà loro chiesto di stanziare un budget per le attività di web marketing, che sarà cofinanziato per un pari importo da Fondazione Marche. Al termine del progetto, i partecipanti al corso, saranno aiutati dai tutor e dalle Fondazioni ad orientarsi sul mercato con la possibilità di proseguire in stage, ma anche quella di ricevere un aiuto ad aprire la propria attività libero-professionale.

Il sindaco, Gabriele Santarelli

L’obiettivo in questa epoca di profonda e continua trasformazione digitale è dunque quello di preparare consulenti e professionisti che aiutino le aziende del nostro territorio ad affrontare la trasformazione digitale. Il progetto si rivolge non solo a chi ha una formazione tecnica o economica, ma anche ai profili del mondo della comunicazione, degli studi sociali e umanistici, che possono completare il loro curriculum con abilità digitali. Nella fase d’aula, saranno organizzate tre attività seminariali presso la Luiss Business School, durante le quali gli studenti si confronteranno con manager del calibro di Fabrizio Virtuani, già in Lottomatica, o Maximo Ibarra, già in Wind. Nella fase successiva, i partecipanti a Digital Support saranno affidati a tutor scelti tra professionisti e consulenti affermati, come Sandro Giorgetti, responsabile del Social Media Team della Regione Marche.

Ogni corsista sarà abbinato a un’impresa e svilupperà un’analisi delle sue potenzialità digitali con la realizzazione di un piano di interventi in web marketing che potrà implementare direttamente con il supporto di docenti dal profilo altissimo.

Il corpo docente è composto, infatti, da professionisti esperti di marketing e strategie aziendali e da manager dalla lunga esperienza in aziende del territorio, come Francesco Stefanelli, che ha curato l’internazionalizzazione in Asia di Ariston Thermo.

La classe di studenti di Digital Support sarà al lavoro per 26 settimane presso il complesso monumentale del San Benedetto di Fabriano.

Le candidature sono aperte fino al 3 novembre, sul sito web www.fondazione-merloni.it/digitalsupport.