Il festival Sedendo e mirando approda a Fabriano

Tanti gli appuntamenti previsti, tutti gratuiti, al teatro Gentile: Giorgio Scaramuzzino, Michela Murgia, Chiara Tagliaferri e Adriano Giannini per l'iniziativa promossa dalla Regione Marche in collaborazione con Amat e Comune

Il teatro Gentile a Fabriano
Il Teatro Gentile a Fabriano

FABRIANO – Sedendo e mirando approda a Fabriano. Oggi al Teatro Gentile, una giornata di grandi appuntamenti, tutti gratuiti, nell’ambito del festival nato dal lavoro congiunto della Regione Marche, dell’Amat e del Salone Internazionale del Libro di Torino, progetto di Associazione Torino, la Città del libro e Fondazione Circolo dei lettori, con i Comuni di Macerata, Fabriano e Ascoli Piceno.

Questa mattina l’appuntamento a partire dalle 11 con Come un romanzo, uno spettacolo per ragazzi di Giorgio Scaramuzzino tratto dall’omonimo libro di Daniel Pennac edito da Feltrinelli che attraverso il gioco, l’ironia e la diretta partecipazione degli spettatori ci vuole ricordare che il piacere di leggere non è andato perduto. Si è solo un po’ smarrito. E lo si può ritrovare facilmente.

Nel pomeriggio, alle 17:30, Michela Murgia e Chiara Tagliaferri presentano Morgana (Mondadori), il loro libro di successo che racconta le storie di dieci donne controcorrente, strane e pericolose. Moana Pozzi, Santa Caterina, Grace Jones, le sorelle Brontë, Moira Orfei, Tonya Harding, Marina Abramovic, Shirley Temple, Vivienne Westwood, Zaha Hadid. Morgana non è un catalogo di donne esemplari; al contrario, sono streghe per le donne stesse, irriducibili anche agli schemi della donna emancipata e femminista che oggi, in piena affermazione del pink power, nessuno ha in fondo più timore a raccontare.

Alle 21 conclude la giornata lo spettacolo di Adriano Giannini, Lo straniero presentato in prima assoluta e tratto dall’omonimo romanzo di Albert Camus, un classico della letteratura contemporanea tradotto in quaranta lingue, da cui Luchino Visconti ha tratto nel 1967 l’omonimo film con Marcello Mastroianni. A Fabriano ci sarà inoltre la possibilità di visitare la mostra La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche nella vicina Pinacoteca Bruno Molajoli.