Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Nella notte dei festeggiamenti per l’Italia, due denunce per guida in stato di ebbrezza a Fabriano

I carabinieri della Compagnia cittadina sono stati impegnati in una serie di controlli per tentare di limitare il più possibile gli assembramenti per festeggiare la vittoria degli Azzurri di Mancini

Pattuglia dei Carabinieri di Fabriano

FABRIANO – Due denunce per guida in stato di ebbrezza a Fabriano nella notte di festeggiamenti per la vittoria dell’Italia al Campionato Europeo. Ma tanti anche gli assembramenti, molti presenti senza mascherina. Questa volta, però, salva la Fontana Sturinalto, nessun assalto.

È stata festa grande anche a Fabriano, al termine della lotteria dei rigori che ha decretato la vittoria della nazionale italiana, guidata da Roberto Mancini, nel mitico stadio di Wembley ai danni dei padroni di casa dell’Inghilterra, nel campionato Europeo di calcio. Un’affermazione che ha comportato caroselli di auto per le vie della città e poi tutti a piedi in centro storico a festeggiare. Poca attenzione alle misure anti Covid e assembramenti frequenti. Si spera che non ci siano conseguenze in termini di contagi. Ma certamente, il rischio è alto.

Le denunce

I controlli ci sono stati, ma non in grado di fermare i festeggiamenti. Nel corso della notte i carabinieri della Compagnia di Fabriano, agli ordini del capitano Mirco Marcucci, hanno pattugliato i luoghi sensibili della città di Fabriano, effettuando identificazioni di persone e auto. Intorno alle 3 di questa mattina, nel corso di un posto di blocco, sono stati denunciati due giovani per guida in stato di ebbrezza.

Non lontano dai giardini pubblici Regina Margherita, un 40enne nato in Macedonia e residente nell’entroterra, è stato fermato a bordo della propria auto. Una volta identificato, è stato sottoposto all’alcoltest. I risultati sono stati inequivocabili, 2 grammi per litro, quattro volte il limite massimo consentito. I militari lo hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza, ritirato la patente di guida e sequestrata l’automobile. Poco dopo un 20enne di Fabriano, identificato e sottoposto all’etilometro, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza poiché i risultati del test hanno evidenziato un valore pari a 1,5, tre volte il massimo consentito. Oltre alla denuncia, ritiro della patente e auto affidata al proprietario.