Fabriano

Ferrovia storica Fabriano-Pergola: si continua a investire, previste 20 corse nel 2022

La Cna di Fabriano esprime piena soddisfazione per le parole dell'assessore regionale Baldelli, che ha promesso nuovi viaggi nell'anno e per quelli a venire

Il momento del taglio del nastro

FABRIANO – Dopo il sold out registrati nei primi viaggi, per la tratta turistica ferroviaria Fabriano-Pergola si prospetta un nuovo futuro di 20 viaggi in programma nel corso di quest’anno. La Cna di Fabriano esprime piena soddisfazione per le recenti parole dell’assessore alle Infrastrutture della Regione Marche, Francesco Baldelli, il quale ha annunciato il varo della delibera della Giunta regionale al programma triennale servizi di trasporto ferroviario ai fini turistici in aree di pregio culturale, naturalistico o storico, per il triennio 2022-2024.

«Baldelli, primo promotore del progetto, ha affermato che nel piano pluriennale sono stati inseriti 1,85 milioni di euro che permetteranno di organizzare già per quest’anno 20 viaggi nella tratta Ancona-Fabriano-Sassoferrato-Pergola della Subappennina Italica e altri 25 per i due anni seguenti previsti nel programma. L’assessore era stato ospite pochi giorni fa proprio presso la sede della Cna fabrianese su espressa richiesta dell’associazione di categoria per aggiornamenti circa il progetto della ferrovia storica e sui nodi infrastrutturali dei territori dell’area montana», si evidenzia dall’Associazione di categoria sezione di Fabriano.

Nel 2021 il treno ha effettuato tre viaggi tra settembre e ottobre, partenza da Ancona, con fermate intermedie che hanno consentito di far scoprire ai turisti i borghi, Sassoferrato, la miniera di Cabernardi e i Bronzi Dorati. Il treno diesel formato da locomotiva, 4 vetture d’epoca e quella per le biciclette, ha ospitato 271 passeggeri per ognuno dei tre viaggi. Per riattivare la linea, Fondazione Fs ha già attuato un investimento da 1 milione di euro, anche se l’intervento più consistente, pari a circa 10 milioni, è in corso di ultimazione in queste settimane.

© riproduzione riservata