Falso dentista nel fabrianese: la Guardia di Finanza lo denuncia e sequestra lo studio

Le fiamme gialle si sono insospettite dalla facilità con la quale il tecnico accedeva agli ambulatori e ai prodotti medicinali. E poi dall’incongruenza fra i cospicui ricavi a fronte delle scarse ore di presenza di dentisti esterni

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

FABRIANO – Era un odontotecnico, ma effettuava prestazioni da odontoiatra. La Guardia di Finanza, nell’ambito di una ordinaria attività fiscale, ha denunciato per esercizio abusivo della professione un odontotecnico titolare di uno studio.

I militari si sono insospettiti dalla facilità con la quale il tecnico poteva accedere agli ambulatori, ai prodotti medicinali e dall’incongruenza fra i cospicui ricavi ricostruiti a fronte delle scarse ore di presenza di dentisti esterni.

I dubbi e sospetti delle Fiamme Gialle hanno trovato conferma ascoltando i fruitori dello studio. Gli stessi clienti, infatti, hanno confermato che era l’uomo, il più delle volte, a mettere le mani nelle loro bocche per prestazioni odontoiatriche.

È stata denunciata, in concorso, anche la responsabile sanitaria, una dei cinque odontoiatri che saltuariamente operavano nello studio, per non aver denunciato tale condotta e aver proseguito a lavorare con il “collega”. I finanziari, infine, hanno sorpreso una donna intenta a mansioni di assistente alla poltrona, retribuita in contanti e priva di contratto di assunzione.

Per tutti questi motivi, dopo aver apposto i sigilli allo studio, sequestrandolo, i finanziari hanno denunciato l’uomo per esercizio abusivo della professione odontoiatrica, contestandogli anche anomalie di natura amministrativa per gli aspetti fiscali e per l’impiego di personale in nero.

L’operazione portata avanti dai militari delle Tenenza della Guardia di Finanza di Fabriano rientra nel quadro delle attività svolte dai militari a tutela dell’economia legale e sottolinea la costante attenzione verso i fenomeni di evasione e di tutela della sicurezza pubblica.