Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: Vincenza Di Maio nominata assessore ai servizi alla Persona

Di origine campana, 42 anni, da sette anni si è trasferita a Fabriano per lavoro nel campo del commercio e da poco con una sua start up pronta a partire in questo settore

Simona Lupini, Vincenza Di Maio, Gabriele Santarelli e Sergio Romagnoli

FABRIANO – Vincenza Di Maio nominata assessore al comune di Fabriano con deleghe: Servizi alla Persona, Servizi Demografici, Istruzione e Pari Opportunità. Prende il posto di Simona Lupini dimessasi a seguito dell’elezione in Consiglio regionale nelle fila del Movimento 5 Stelle. Di origine campana, 42 anni, da sette anni si è trasferita a Fabriano per lavoro nel campo del commercio e da poco con una sua start up pronta a partire in questo settore. «Una proposta che mi ha emozionato e mi ha onorata della fiducia che hanno riposto nella mia persona. Voglio dare del mio meglio portando le mie esperienze di vita e implementando una serie di progetti concreti», le sue prime parole durante la conferenza stampa di presentazione.

A fare gli onori di casa il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli. «In primis, voglio rassicurare sul fatto che Simona Lupini, nonostante l’elezione, continuerà a lavorare al nostro fianco, continuerà a darci una mano. In questi primi tre anni, la Lupini ha lavorato molto sulla riorganizzazione dei servizi con lo scopo preciso di realizzare i Servizi sociali a misura di persona. A tal proposito, posso annunciare che sarà rinnovata la convenzione con l’Ambito 10 e allargata agli altri 4 Comuni – Sassoferrato, Genga, Cerreto D’Esi e Serra San Quirico – per rafforzare la gestione integrata di vari servizi al cittadino».

Con la nomina della neo Assessore Di Maio, «in questa parte finale della nostra amministrazione allargheremo gli orizzonti. Vincenza Di Maio potrà contare su una squadra allargata per focalizzare il lavoro su integrazione, pari opportunità e, soprattutto, reddito di cittadinanza. Vale a dire redigere i piani per l’utilizzo dei percettori del reddito – sui 500 che lo ricevono a Fabriano, in 300 saranno coinvolti – per impiegarli in lavori socialmente utili». Infine, il Primo cittadino di Fabriano, augurando alla Di Maio un buon lavoro, ha specificato come potrà essere attiva da subito, senza ulteriore rodaggio, «in quanto è una nostra attivista da tempo. Abbiamo sperimentato come sia un vero e proprio vulcano di idee, il mondo del sociale lo conosce molto bene e per questo è la persona giusta, al momento al giusto».

Vincenza Di Maio

A tenere a battesimo questa nomina anche il senatore pentastellato di Fabriano, Sergio Romagnoli. «Con Vincenza ho una collaborazione aperta da alcuni anni, vista la mia partecipazione alla Commissione Lavoro del Senato e il suo lavoro nel campo della normativa per il Reddito di cittadinanza, per questo sono molto contento della scelta dell’Amministrazione comunale di Fabriano. Ci sarà una sinergia importante fra il Senato, la Regione con Simona Lupini e il comune di Fabriano con Vincenza Di Maio».

Sinergia e collaborazione evidenziata dall’ex assessore, ora consigliera regionale, Simona Lupini. «Un’asse di cui potrà beneficiare l’intera città. Sono anche contenta, da donna, che Vincenza abbia saputo dare un apporto importante all’interno della commissione Pari opportunità del Comune e i cui progetti potranno sempre essere portati avanti».

Tutti suggerimenti accolti dalle neo Assessore di Fabriano. «Sono contenta che Simona mi starà a fianco e mi concentrerò sulla questione del Reddito di cittadinanza per contribuire a dare la giusta dignità a coloro che lo percepiscono», ha concluso.

Un accenno finale, da parte del sindaco Santarelli sull’altra casella vuota in seno alla Giunta. Da oltre tre mesi, senza Assessore alle Finanze a seguito delle dimissioni, per motivi personali, di Francesco Bolzonetti. «Non abbiamo fretta. Per noi era molto più importante nominare il sostituto di Simona Lupini. Quindi, stiamo vagliando, abbiamo delle idee, ma non ci facciamo prendere dalla fretta. Non mi do un orizzonte temporale per la sostituzione, ma ponderiamo».