Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: un tavolo per il marketing territoriale con associazioni di categoria e tre assessori

Si riunirà sistematicamente per mettere al centro della progettazione e dell’analisi i punti di forza del territorio e quelli che sono i margini di miglioramento attraverso la partecipazione e co-progettazione delle azioni future

Nello Fiorucci, Barbara Pagnoncelli e Ioselito Arcioni

FABRIANO – Un tavolo per sviluppare e armonizzare le politiche turistiche del comune di Fabriano con una fattiva collaborazione fra l’Amministrazione comunale e le associazioni di categoria e dar quindi vita a una seria e concreta azione di marketing territoriale. Questo quanto emerso nell’incontro odierno, in Comune, che ha visto la partecipazione: degli assessori Barbara Pagnoncelli con delega alle Attività Produttive, Ioselito Arcioni con delega al Commercio e Nello Fiorucci con deleghe al Commercio (in condivisione con l’assessore Arcioni), Turismo, Marketing e Sistemi Territoriali; il sindaco Gabriele Santarelli; la Confcommercio, presenti Mauro Bartolozzi, Nello Baldoni e Antonella Bartolini; la Confartigianato con Federico Castagna; la Cna, presenti Maurizio Romagnoli e Marco Silvi; Confindustria con Federica Capriotti e Antonella Nobili. «È stata l’occasione per presentare il neo Assessore Nello Fiorucci e, nello stesso tempo, un importante momento di ascolto delle esigenze delle Associazioni di categoria che la Giunta comunale ha voluto promuovere con la sinergia di più assessorati per affrontare in maniera trasversale e integrata le tematiche trattate», si legge in una nota diffusa dal Comune di Fabriano.

La situazione e le prime proposte
Nell’incontro sono emerse alcune criticità per lo sviluppo del settore turismo e si è ragionato sulla necessità di sviluppare alcune linee di prodotto, collegate al turismo naturalistico e attivo, in particolar modo il cicloturismo. «È emersa quindi anche la necessità di incrementare il turismo culturale con la valorizzazione del centro storico anche come contenitore di eventi di qualità e darsi un metodo di lavoro basato sull’ascolto e sulla condivisione delle responsabilità operative necessarie per creare offerte di qualità. Si è discusso degli eventi da proporre per la città sottolineando come sia necessario allargare sempre di più la partecipazione nella fase di progettazione degli stessi. Molte e significative sono state le proposte elaborate dalle Associazioni di categoria, si darà, quindi, continuità e solidità all’azione portando i temi emersi nel tavolo creato che si riunirà sistematicamente per mettere al centro della progettazione e dell’analisi i punti di forza del territorio e quelli che sono i margini di miglioramento attraverso la partecipazione e co-progettazione delle azioni future. Si conferma quindi l’ottimo rapporto di collaborazione tra l’amministrazione e le associazioni di categoria che risultano sempre pronte e disponibili a partecipare a questi momenti di incontro e condivisione che diventano strategici per una progettazione che sia partecipata, efficace e centrata sulle necessità del territorio», si conclude la nota.