Fabriano, servizio civile in Area Vasta 2: 29 posti a disposizione

Il progetto “Una mano che accoglie” interessa anche le strutture sanitarie delle sedi di Senigallia/Corinaldo, Jesi, Fabriano, Ancona/Castelfidardo e Fondazione Salesi Onlus di Ancona. Domande entro il 10 ottobre prossimo

Una veduta di Fabriano
Una veduta di Fabriano

FABRIANO – Pubblicato il bando 2019 per il Servizio Civile Universale rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni non compiuti, che potranno già inviare le domande di partecipazione. Nel territorio dell’Area Vasta 2 di Fabriano sono a disposizione 29 posti. Termine ultimo per la presentazione delle domande è stato fissato per il 10 ottobre prossimo, alle 14.

Il Servizio Civile è la scelta volontaria di dedicare alcuni mesi della propria vita al servizio della comunità e, allo stesso tempo, un’importante occasione di formazione e di crescita personale e professionale: una scelta importante per le ragazze e i ragazzi che rappresentano per il Paese un’indispensabile e vitale risorsa per il progresso culturale, sociale ed economico.

L’Area Vasta 2 di Fabriano partecipa quest’anno con il progetto “Una mano che accoglie”, che interessa le strutture sanitarie delle sedi di Senigallia/Corinaldo, Jesi, Fabriano, Ancona/Castelfidardo e Fondazione Salesi Onlus di Ancona (ente co-progettante) per un totale di 29 volontari, di cui 4 per la Fondazione Salesi. «L’obiettivo del progetto consiste nel diffondere la cultura della salute e sostenere le categorie più fragili, tramite attività di accoglienza ed orientamento. I volontari in Servizio Civile saranno di supporto a tutta l’utenza, in particolare alle persone che necessitano di maggiore aiuto, svolgendo azioni di: orientamento, accoglienza e supporto, informazione, anche presso i punti di front office, accompagnamento alla fruizione dei servizi e supporto amministrativo», si informa nella nota a corredo del progetto da parte degli organizzatori.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14 del 10 ottobre prossimo tramite la piattaforma Domande on Line (DOL), raggiungibile da PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. L’accesso alla piattaforma è possibile attraverso il Sistema di Identità Digitale SPID o con le credenziali fornite dal Dipartimento per le Politiche giovanili. È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale: la presentazione di più domande comporta infatti l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi, indipendentemente dalla circostanza che non si partecipi alle selezioni. L’esperienza del servizio civile può essere scelta anche da studenti o lavoratori, purché il loro impegno sia compatibile con l’orario di servizio del progetto.