Lo Schiaccianoci al Gentile da Fabriano per incantare il pubblico

Amore, sogno e fantasia per uno dei balletti più affascinanti della storia della danza classica, in città come appuntamento fuori abbonamento della stagione. A esibirsi il Balletto di San Pietroburgo

Il teatro Gentile a Fabriano
Il Teatro Gentile a Fabriano

FABRIANO – Appuntamento con la danza questa sera al Teatro Gentile di Fabriano con Lo Schiaccianoci, celebre balletto in due atti di Marius Petipa sulla musica sognante e fantasiosa di Pëtr Il’ič Čajkovskij proposto dal Balletto di San Pietroburgo, formazione russa che annovera tra le sue fila i migliori interpreti della tradizione ballettistica. L’inizio dello spettacolo è fissato per le 21.

Amore, sogno e fantasia per uno dei balletti più affascinanti della storia della danza classica, a Fabriano come appuntamento fuori abbonamento della stagione del Gentile promossa dal Comune con l’Amat. Le scenografie incantate del Balletto di San Pietroburgo rendono partecipe lo spettatore della stessa fiaba di Hoffmann. Per le sue caratteristiche di favola a lieto fine e per la vicenda pervasa da un’atmosfera fatata di festa, Lo Schiaccianoci è diventato un balletto che ammalia i bambini e incanta i grandi. Per questo è lo spettacolo più rappresentato nel mondo durante le festività natalizie. La conclusione è segnata dallo squisito Valzer dei Fiori, dopo il quale Clara si ritroverà nella sua poltrona con il suo schiaccianoci in grembo, felice di questo sogno di Natale.

Il Balletto di San Pietroburgo Classical Ballet Tradition è una storica compagnia privata nata a San Pietroburgo nel 1887. Nasce per volontà di nobili borghesi russi con lo scopo di sviluppare la grande tradizione del balletto classico, ma anche di ricercare nuove forme coreografiche. Il corpo di ballo è formato da ballerini provenienti dalle migliori accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa, Perm, nonché vincitori di numerosi concorsi internazionali di balletto. La selezione è molto attenta nello scegliere i migliori ballerini e artisti provenienti dai più grandi teatri russi.

Già da tempo il Balletto è stato ospite in numerosi paesi di tutto il mondo. L’attuale direttore artistico della compagnia è Timur Gareev, ex solista del Teatro dell’Opera e Balletto di Novosibirsk, vincitore di numerosi concorsi internazionali di balletto, che ha collaborato a lungo come solista anche con molte compagnie di balletto di Mosca. Tutti i costumi e le scenografie dello spettacolo sono stati creati appositamente per la tournée italiana, sulla base dei canoni artistici del grande teatro imperiale russo. Le coreografie e le scenografie rispettano le regole tecniche e grafiche della classica produzione di Marius Petipa, impegnando i migliori scenografi russi.