Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: rubata la statua della Madonna dell’Edicola sacra fra le frazioni di Cacciano e Serradica

La segnalazione è stata inviata alle forze dell’ordine per le relative indagini. Non si esclude che possa trattarsi in realtà di un atto di vandalismo

L'Edicola sacra senza la statua della Madonna

FABRIANO – «Ora rubano anche nelle Edicole sacre», è lo sconfortato commento dei residenti di Fabriano, Cacciano e Serradica, alla luce della scomparsa della statua della Madonna situata fra le due frazioni. La segnalazione è stata inviata alle forze dell’ordine per le relative indagini. Non si esclude comunque che possa trattarsi di un atto di vandalismo e che l’oggetto sacro possa essere stato abbandonato non distante da dove tutto ciò è avvenuto.

A Fabriano non si ruba solo negli appartamenti e nelle automobili posteggiate, ma anche nelle Edicole sacre. Il furto sacrilego è avvenuto lungo la strada provinciale tra le frazioni cittadine di Cacciano e Serradica. Il luogo del furto si trova non molto distante dalla cosiddetta curva della cabina. Dopo aver scardinato il lucchetto della nicchia in mattoncini, è stato semplice per i malviventi prendere la statuina della Madonna.

Ad accorgersi di quanto accaduto alcuni passanti residenti nelle due frazioni di Fabriano. C’è molta devozione, infatti, nei confronti della statuina rubata. E sono tante le persone che, a piedi, si recano da Serradica e Cacciano per recitare una preghiera davanti all’Edicola sacra. Un furto che desta preoccupazione, oltre che costernazione e sconcerto. «Non c’è pace per nulla. Ora si sono messi a rubare pure la statua della Madonnina, poveri noi», le poche parole di coloro che hanno segnalato quanto accaduto alle Forze dell’ordine.

Quest’ultime, oltre ad avviare prontamente le indagini, indagano non solo per furto, ma anche per vandalismo. Non è escluso, infatti, che possa essersi trattata di un gesto di persone annoiate, magari ubriache, che hanno pensato di rendersi protagonisti di una bravata che, comunque, lascia senza parole per la superficialità.

A Fabriano, soprattutto fra i residenti delle due frazioni di Cacciano e Serradica, si spera che la statuina della Madonna possa essere restituita, intatta, per poterla riposizionare all’interno dell’Edicola sacra e, quindi, permettere a chiunque voglia di poter tornare a recitare una preghiera devozionale.