Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Remake Festival, definito il programma. Focus su lavoro e creatività

Il tema centrale di questa seconda edizione sarà il Network, idea declinata in modo diverso nel corso delle quattro giornate: dalle competenze a quello 4.0, ma anche reti sociali e contaminazione. Ecco tutti gli appuntamenti previsti

Veduta di Fabriano
Veduta di Fabriano

FABRIANO – Favorire l’incontro fra aziende strutturate e potenziali start up, questo uno degli obiettivi che ci si prefigge di conseguire attraverso il Remake Festival di Fabriano, che si svolgerà dal 5 all’8 settembre prossimi in più location del centro storico cittadino.

L’evento è dedicato alla creatività e alla fusione tra arte e lavoro ed è organizzato dal Comune di Fabriano con tante sinergie, fra le quali: Confartigianato, Confcommercio, Confindustria, Cna, Camera di Commercio delle Marche, la Fondazione Carifac, i Commercianti del Centro storico e altri attori del mondo imprenditoriale e tecnologico.

Il tema centrale di questa seconda edizione sarà il Network che sarà declinato in modo diverso nel corso delle quattro giornate: dal Network delle competenze per il giovedì, al Network 4.0 per il venerdì, ma anche reti sociali per il sabato e Network come contaminazione la domenica.

Trasversale, il tema del Network tra città: in ciascuno dei 4 giorni di Remake, dalle 19 alle 20.30, le Città Creative Unesco Unesco italiane parteciperanno a degli “aperi-city network”, degli aperitivi in cui raccontare i propri progetti e iniziative di successo.

Definito il programma, per questo settore del Festival. Giovedì 5 settembre, Remake è l’evento in cui costruire il proprio “progetto-persona”: dalla scelta della scuola superiore al nuovo mercato del lavoro, fino al mondo dell’auto-imprenditorialità, le prime due giornate iniziale di Remake ospiteranno una serie di incontri, eventi, workshop e laboratori per capire come fare le scelte giuste e realizzare il proprio potenziale. Dalle 15:30 alle 17:30, le scuole superiori di Fabriano presenteranno i loro corsi in laboratori di orientamento aperti: ben 12 gli appuntamenti, che spazieranno dalla robotica alla psicologia passando per l’agricoltura. I workshop faranno vivere ai ragazzi di seconda e terza media esperienze pratiche, con attività laboratoriali curate dai docenti e dai ragazzi più grandi.

Contemporaneamente, la Camera di Commercio delle Marche e l’Università Politecnica delle Marche organizzeranno un laboratorio dedicato alle competenze 4.0 per la manifattura: tra robotica e big data, le testimonianze di imprese come Amicucci, iGuzzini, Fortek, Idea, Urrà e Ilabs permetteranno a studenti, docenti e imprenditori di capire quali abilità e tecnologie saranno fondamentali per le PMI del futuro. All’incontro seguirà un networking tra imprese e docenti, promosso dal progetto Vet-Bus.

Il primo aperi-city network sarà dedicato alla valorizzazione di una competenza antichissima del nostro territorio, quella gastronomica: la Fondazione Carifac, il Consorzio del Salame di Fabriano, Faber spa e le Città Creative italiane si confronteranno sul tema della valorizzazione dell’enogastronomia, accompagnate da uno show cooking realizzato dalla chef Serena D’Alesio.

A concludere la giornata, alle 21.30, un dibattito sul tema caldissimo della sharing economy, l’economia della condivisione: dalle opportunità di BlaBlaCar alle proteste dei rider, a confrontarsi saranno Bertram Niessen, docente e direttore di cheFare, e un rappresentante della Commissione Lavoro del Senato.

La giornata di venerdì 6 settembre sarà interamente dedicata all’imprenditorialità e all’innovazione: un appuntamento importante per gli imprenditori, ma anche per studenti e appassionati di tecnologia. La giornata si aprirà con un incontro con grandi aziende innovative, curato da Meccano ed ESG89: aziende nate sul territorio e cresciute grazie alle tecnologie 4.0 si racconteranno. Parteciperanno all’evento il Gruppo Fileni, il Gruppo Filippetti, Sigma Spa, Nuova Simonelli Spa, Brunello Cucinelli Spa e Vetrya Spa.

Dalle 11:30 alle 13, gli attori 4.0 del sistema Marche (Confartigianato, Confcommercio, CdO, Cna, Fondazione Cluster e Cciaa Marche, Meccano, Civica srl) promuoveranno infatti dei workshop gratuiti per approfondire le opportunità delle tecnologie 4.0: si parlerà di economia circolare, robotica collaborativa, digital twins, certificazioni della qualità, e-commerce, aspetti fiscali e dei fondi europei, e di blockchain, con un ospite di eccezione come Gianluca Comandini.

Alla stessa ora, per studenti del triennio delle superiori, e per tutti i ragazzi e le ragazze interessati, workshop su professioni digitali, creative e innovative con esperti di settore: da Industria 4.0 al turismo esperienziale, dalla scrittura creativa e per il web all’amministrazione digitale, dalla fotografia alla nuova agricoltura, con docenti di eccezione come Massimo Marotta, già AD di Black & Decker.

Dopo il grande successo della prima edizione (40 startup e 30 importanti aziende del territorio), a Remake tornerà anche il momento di b2b per le start up che permetterà di mettere in relazione le startup con importanti aziende consolidate del territorio, enti e associazioni, potenziali finanziatori e partner. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 19 saranno inoltre disponibili dei workshop per artigiani e giovani creativi, dedicati a capire come proporre il proprio prodotto sul mercato e costruire la propria immagine e sviluppati in collaborazione con il Brand Festival e con le etichette discografiche e cinematografiche indipendenti XO la Factory e Guasco.

Sempre a artisti e creativi si rivolgerà il secondo “aperi-city network”: esperti della Città Creativa di Bologna spiegheranno come passare da un’idea creativa o artistica a un vero progetto aziendale, con un aperitivo-laboratorio imprenditoriale che vedrà la partecipazione anche della start up 360° Storytelling una storia creativa di successo a base di realtà aumentata.

Remake ospiterà inoltre un intero Padiglione al Palazzo del Podestà, in cui incontrare esperti e consulenti di innovazione delle associazioni di categoria, della Camera di Commercio delle Marche, del Competence Center 4.0 Artes, di Meccano, e degli altri attori del mondo 4.0 marchigiano: tutto il mondo dell’innovazione a disposizione, dal pomeriggio di giovedì 5 alla sera di venerdì 6 settembre.

Il pomeriggio di sabato, dalle 15 alle 17, permetterà di scoprire le nuove professioni del web-marketing con dei workshop tenuti da esperti di settore come Paolo Roganti del progetto Crescere in Digitale (promosso da Google e Unioncamere), l’influencer e instagrammer Gianluca Bernardi, fondatore di Virality Community, la piattaforma artistica online Teelent e lo youtuber Richard HTT. I quattro saranno anche protagonisti, dalle 17 alle 19, di un dibattito su come cambiano il lavoro, l’impresa e la stessa immagine personale ai tempi dei social. L’apericity del sabato resterà nel mondo digitale, per parlare di informazione e fake news: ospite d’eccezione sarà il team di Lercio, la pagina satirica più famosa del web.

La domenica sarà dedicata all’arte, alla cultura e all’aggregazione, con tornei sportivi nelle piazze della città organizzati dalle società sportive fabrianesi, performance di danza, workshop sull’arte con lo youtuber ElectricPeo, e un aperiticity finale dedicato al ruolo della cultura nel futuro delle città, a cui prenderanno parte Fabriano, Milano e Torino: presenterà i suoi progetti artistici, legati al mondo dell’impresa e delle periferie, Sineglossa Creative Ground, startup di Ancona.