Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Incredibile ma vero: a Fabriano furto bis del Bambinello

La statuina di Gesù Bambino era sparita prima della Vigilia. I ladri hanno colpito con un secondo furto che ha lasciato senza parole l'intera città

Il Presepe senza la statuina di Gesù

Fabriano – Furto bis del Bambinello dal presepe allestito nella chiesa di San Filippo a Fabriano. Indagano le forze dell’ordine. Increduli gli organizzatori di Porta Cervara. Grande sconcerto fra i fedeli.

La prima volta, il furto è avvenuto fra il 23 e il 24 dicembre. Ad accorgersene il direttivo e i volontari di Porta Cervara, i Rossi del Palio di San Giovanni Battista, che hanno deciso di allestire all’interno della chiesa di San Filippo, lungo corso della Repubblica, la Natività di Gesù. Una chiesa amata in città, quasi sempre aperta e vista la sua posizione, molto frequentata durante il giorno per chi vuole dire una preghiera.

La statuina del Bambinello era stata nascosta all’interno del confessionale, pronta per essere posizionata nel Presepe subito dopo la messa di mezzanotte in cattedrale a San Venanzio. Invece, l’amara sorpresa. Di Gesù Bambino nessuna traccia.

Un cartello affisso per alcuni giorni, chiedendo al responsabile di ripensarci e riportarlo indietro. Invece, nessuna traccia. A questo punto, si è deciso nella giornata del 26 dicembre scorso di posizionare una nuova statuina del Bambinello, lasciando comunque il cartello.

Molti curiosi sono entrati a San Filippo per ammirare questo Presepe e alcuni bambini avevano lasciato messaggi indirizzati al ladro.

Il Presepe senza Gesù Bambino

Ieri mattina, 7 gennaio, gli allestitori di Porta Cervara si sono recati in chiesa per riporre le statuine della Natività nelle loro scatole, in attesa del prossimo Natale. «Quando siamo entrati – racconta una delle volontarie dei Rossi – ci siamo accorte che non c’era più il Bambinello che avevamo acquistato, subito dopo Natale, per completare il Presepe. Siamo veramente sconfortate per questa mancanza di rispetto».

Sono state informate le forze dell’ordine che hanno accertato come almeno fino al 4 gennaio compreso, il Bambinello fosse al suo posto. Probabile, dunque, che questo furto bis sia avvenuto fra il 5 e il giorno dell’Epifania, quando in piazza vi era tanta gente per le Befane volanti e la Tombola in piazza del Comune.

Tutte le piste investigative sono aperte, ma si tende a non considerare molto probabile quella sacrilega. Piuttosto, un atto di micro-delinquenza di persone annoiate, probabilmente giovani, che dato il clamore suscitato con il primo furto, hanno pensato di divenirne emulatori. Resta, il dispiacere profondo e l’amarezza per un gesto, certamente inqualificabile, verso il sentire comune di festa e devozione nei confronti di uno dei simboli principali del Natale, il Presepe.