Fabriano: al via la presentazione delle domande per il volontariato degli anziani

Gli interessati dovranno presentare la propria candidatura entro e non oltre le 13 del 29 marzo prossimo. Molteplici le attività alle quali possono rivolgere la loro attenzione

Una veduta di Fabriano
Una veduta di Fabriano

FABRIANO – Servizio civile volontario degli anziani, al via la presentazione delle domande per essere inseriti all’interno di un elenco anche a Fabriano e comuni ricadenti all’interno dell’Ambito 10. Si tratta di un’iniziativa che intende favorire l’impiego degli anziani in attività di volontariato nei diversi ambiti per consentire agli stessi di mettersi a disposizione della comunità offrendo il proprio bagaglio di competenza e di esperienza con l’obiettivo di valorizzare la persona anziana come “risorsa” sostenendo azioni progettuali in ambito sociale, culturale, artistico, della tradizione locale.

I destinatari sono le persone anziane, residenti a Fabriano e nei comuni dell’Ambito, che hanno compiuto sessant’anni di età e che sono titolari di pensione, ovvero non sono lavoratori, subordinati e autonomi, o soggetti ad essi equiparati ai sensi della vigente normativa. Non devono aver subito condanne penali e, ove richiesta, a seconda dell’ambito operativo in cui verrà inserito, l’idoneità psicofisica certificata dalle strutture competenti dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale. Il servizio civile volontario per anziani è realizzato in attività senza scopo di lucro.

Gli ambiti di intervento sono: attività di accompagnamento nei servizi di trasporto per l’accesso a prestazioni sociali e socio-sanitarie; Supporto alle attività di tutoraggio e integrazione all’insegnamento nei corsi professionali e nei percorsi formativi; Attività di assistenza agli studenti presso le mense, le biblioteche scolastiche, gli scuolabus e gli edifici scolastici durante il movimento degli stessi; Animazione, gestione e supporto alle attività che si svolgono durante mostre e manifestazioni nonché nei musei, biblioteche, parchi pubblici, sale di ritrovo e di quartiere, impianti sportivi, aree sportive attrezzate, centri sociali, ricreativi e culturali; Conduzione di appezzamenti di terreno di proprietà o di uso pubblico i cui proventi sono destinati a uso sociale; Iniziative volte a far conoscere e perpetuare le tradizioni locali artigianali, artistico-musicali, del folclore e del vernacolo; Attività a sostegno di famiglie con minori, anziani, persone con disabilità e altre categorie a rischio d’emarginazione sociale; Assistenza culturale e sociale nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie, sociali, educative e nelle carceri, in modo particolare in quelle minorili, in ausilio degli operatori professionali; Attività di sensibilizzazione per la prevenzione delle dipendenze da cibo, sostanze stupefacenti, alcool, fumo, sesso e pomo dipendenza, gioco d’azzardo patologico, shopping compulsivo, televisione, internet e cellulare, in collaborazione con le strutture pubbliche competenti in materia; Interventi di carattere ecologico, stagionali o straordinari, nel territorio, nei litorali, nelle zone boschive; Campagne e progetti di solidarietà sociale.

Gli anziani del territorio interessati dovranno presentare la propria candidatura entro e non oltre le 13 del 29 marzo prossimo: Comune di Fabriano – Ufficio dell’Ambito territoriale sociale n.10 c/o Unione Montana dell’Esino Frasassi via Dante; Comune di Sassoferrato – Ufficio Protocollo sito in via Piazza Matteotti, 1; Comune di Cerreto D’Esi – Ufficio Protocollo sito in Piazza Lippera, 5; Comune di Serra San Quirico – Ufficio Protocollo sito in Piazza della Libertà, 1; Comune di Genga – Ufficio Protocollo sito in via Corridoni.