Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, positivi al Covid in Comune: due uffici in smart working

Tributi e Servizi cimiteriali riapriranno al pubblico il 23 novembre. Il sindaco Santarelli: «Le associazioni stanno collaborando per garantire i servizi di assistenza»

La sede del Comune di Fabriano
La sede del Comune di Fabriano

FABRIANO – Un’ulteriore settimana di smart working per alcuni dipendenti del comune di Fabriano. E questo a causa delle due positività al Coronavirus riscontrate. Si tratta dei lavoratori pubblici nell’ufficio Tributi e in quello Servizi cimiteriali. «Resteranno chiusi al pubblico fino a venerdì 20 novembre con riapertura lunedì 23 novembre. Gli uffici saranno raggiungibili, negli orari di apertura, telefonicamente e via mail. A seguito dei casi di positività al Covid-19 riscontrati, la chiusura si rende necessaria per sottoporre il personale a tampone e quindi garantire la massima sicurezza degli utenti e del personale stesso», si informa dal comune di Fabriano.

«Stiamo potenziando il servizio di ritiro dei rifiuti delle persone positive e di quelle in quarantena mentre le associazioni stanno collaborando per garantire i servizi di assistenza». A parlare è il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, che conferma i dati in forte crescita in città di positività al Coronavirus. I numeri dall’inizio della pandemia nella città della carta sono 468 casi: 310 attualmente positivi, 145 guariti e, purtroppo, quindici decessi. In quarantena e/o isolamento fiduciario, inclusi i positivi, ci sono 574 fabrianesi, ancora in crescita. Sono 4 le persone attualmente al Pronto soccorso dell’ospedale Engles Profili in attesa di essere trasferite in strutture ospedaliere Covid.  

A Sassoferrato, dove c’è una classe della scuola dell’infanzia in quarantena e due operatori della casa di riposo San Giuseppe sono risultati positivi al tampone, si festeggia per la guarigione di un residente. I numeri dall’inizio della pandemia sono 70 i casi di Covid-19: 26 attualmente positivi, 41 guariti e 3 decessi. A questi si aggiungono 71 persone in quarantena e/o isolamento fiduciario. Numeri stabili a Genga, dall’inizio della pandemia sono 14 casi complessivi, di cui 7 gli attualmente positivi, 5 guariti e, purtroppo, due decessi. Le persone in isolamento fiduciario e/o quarantena sono circa 35.

A Cerreto D’Esi, l’ultimo aggiornamento ufficiale risale a inizio settimana, dall’inizio della pandemia sono 20 i casi registrati: 10 attualmente positivi, 9 guariti e un decesso. Le persone in quarantena e/o isolamento fiduciario sono 17. Infine, per quel che riguarda Serra San Quirico a oggi sono 27 gli attualmente positivi, due guarigioni, e 55 in isolamento fiduciario e/o quarantena. I numeri complessivi per i Comuni dell’Ambito 10 per isolamenti fiduciari e/o quarantene si attestano attorno alle 750 persone, inclusi gli attualmente positivi.