Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Unire le forze ed eleggere un consigliere regionale, l’appello di Pariano alla città

L'ex presidente del Consiglio comunale di Fabriano ha lanciato la proposta che invoca un candidato indipendente e senza colorazioni politiche per «tutelare i diritti della nostra comunità»

Pino Pariano

FABRIANO – Eleggere almeno un consigliere regionale per difendere e rafforzare le istanze provenienti da Fabriano e dal suo comprensorio. Questa l’idea lanciata dall’ex presidente del Consiglio comunale fabrianese, Pino Pariano, che fa appello a tutti gli elettori cittadini a prescindere dalla colorazione politica e dalle ideologie.

«Con l’avvicinarsi delle prossime elezioni regionali che si terranno a primavera, non si sente nemmeno lontanamente la possibilità di avere candidato un nostro concittadino che possa rappresentare Fabriano. La città, da troppo tempo, sta vivendo non solo una crisi lavorativa con numeri che fanno rabbrividire, ma sta perdendo tanti servizi sia in ambito sanitario che amministrativo. Visto tutto quello che sta succedendo e stanco di sentire cose non positive, mi permetto di avanzare una proposta che non deve assolutamente avere colore politico, ma – come unico scopo – deve avere quello di provare a far eleggere un nostro rappresentante nel prossimo consiglio della Regione Marche», spiega Pariano. 

Quindi, una persona che si candidi da indipendente e che non sia scelto da forze politiche, «ma sia colui che tuteli i diritti della nostra comunità e su cui tutti noi cittadini, mettendo da parte ogni personale tendenza politica, far confluire il nostro voto. Insomma, stipulare un vero e proprio “patto” tra il candidato che verrà scelto tra una rosa di nomi che abbiano tutte le necessarie caratteristiche che il ruolo richiede e tutti i cittadini di Fabriano. Visto tutto quello che è già accaduto a questa città e quello che potrebbe accadere, non ci possiamo permettere di non avere un nostro rappresentante nelle istituzioni regionali con la conseguenza di essere ancora più penalizzati e isolati», conclude l’ex Presidente del Consiglio comunale della città di Fabriano, Pino Pariano.