Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

«Vogliamo posti auto liberi, garantiti»: i residenti del centro storico lanciano una petizione

Nuova grana per l’Amministrazione comunale di Fabriano. Promossa una petizione con raccolta firme per dire “no” alla delibera che ha recentemente rivoluzionato gli stalli in centro storico

Parcheggi in via Zobicco

FABRIANO – Residenti no park, nuova grana per l’Amministrazione comunale di Fabriano. Promossa una petizione con raccolta firme per dire “no” alla delibera che ha recentemente rivoluzionato gli stalli in centro storico. Si chiedono delle agevolazioni per i residenti. Il nuovo piano introduce 60 nuovi parcheggi a pagamento sulla gran parte di via Zobicco e converte a strisce bianche 25 posti presso Maestri del Lavoro (il “parcheggione”). «Nel frattempo toglie la possibilità di sottoscrivere abbonamenti annuali per i parcheggi più in centro, consentendoli invece in via Zobicco e nei parcheggi più periferici, con una conseguente, inevitabile concentrazione degli abbonamenti sul primo spazio parking», evidenziano i residenti che hanno promosso la petizione.

La petizione

«Questo vuol dire due cose per i residenti: se prima era molto difficile trovare un parcheggio libero vicino casa, ora sarà impossibile. Ammesso e non concesso che ci si rassegni a sottoscrivere un abbonamento annuale, un parcheggio facile sarebbe tutt’altro che garantito. Il sindaco propone ai residenti il parcheggio alternativo e gratuito in via Moccia, o al “parcheggione”, o a S. Maria Maddalena. Il che significa evidentemente non mettersi nei panni dei cittadini residenti. Significa non capire che uscire al mattino, e più volte al giorno per raggiungere un’auto distante anche 200-300 metri è un grosso disagio che ricade unicamente su chi abita in centro, con scomodità aumentate in caso di condizioni meteorologiche avverse, borse della spesa, bagagli, figli piccoli, o anziani al seguito», incalzano. «Ci viene proposta la sottoscrizione, come per tutti gli altri cittadini, di un abbonamento annuale del costo di 145 euro, senza tra l’altro nemmeno lo straccio di un’agevolazione. Noi pensiamo che si tratti di una vera e propria tassa sul centro storico, che ricade sui residenti meno abbienti o che non posseggono un garage. Nel generale clima di rincari questo è doppiamente inaccettabile. Inoltre l’abbonamento non rappresenta affatto una garanzia di parcheggio facile e vicino. I residenti hanno diritto a parcheggiare vicino alle loro abitazioni in modo gratuito. Coloro che decidono di abitare nei centri storici compiono una scelta coraggiosa; andrebbero supportati e non penalizzati, perché contribuiscono a tenere viva la memoria storica di una città». Quindi, la richiesta. «Con queste motivazioni chiediamo che ci venga garantito con un lasciapassare il parcheggio libero in prossimità delle nostre abitazioni anche negli stalli a pagamento, ne abbiamo tutto il diritto. Chi fosse interessato alla raccolta firme/petizione da inoltrare al comune di Fabriano può scrivere all’indirizzo: residentinopark@gmail.com», concludono.