Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, morto l’81enne intrappolato dalle fiamme in casa sua. Troppo gravi le ustioni

L'uomo era stata salvato dalla badante, ma, nonostante le cure ospedaliere all'Engles Profili, non ce l'ha fatta. Il 90% del suo corpo era stato ustionato

I vigili del fuoco di Fabriano

FABRIANO – È deceduto l’81enne rimasto fortemente ustionato ieri, 31 agosto, a Fabriano, a seguito dell’incendio sviluppatosi all’interno del suo appartamento ubicato in via II vicolo Sant’Agata.

Troppo estese e gravi le ferite riportate nel rogo, originatosi per cause accidentali, sembra un corto circuito per il malfunzionamento di un elettrodomestico, che non gli hanno lasciato scampo. L’uomo era stato tirato fuori dalla casa in fiamme, mentre era privo di coscienza sulla poltrona, dalla badante e da un vicino accorso in aiuto.

Inutili le cure prestate all’81enne all’ospedale Engles Profili di Fabriano. Questa mattina, primo settembre, il decesso a seguito di un quadro clinico che, fin da subito, lasciava poche speranze visto che ben il 90% del suo corpo era stato ustionato.

I carabinieri di Fabriano su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica del tribunale di Ancona hanno posto sotto sequestro l’appartamento. Nei prossimi giorni, saranno fissati i funerali.

Sono state ore di super lavoro per le forze dell’ordine presenti a Fabriano. Oltre all’incendio di ieri mattina, i vigili del fuoco del distaccamento cittadino sono stati impegnati in un altro intervento nella frazione di Viacce per spegnere un principio di incendio che si era sviluppato all’interno di una struttura adibita a capannone agricolo e nella quale vi era conservata della legna. I pompieri sono riusciti a domare le fiamme in poco tempo e, quindi, evitare che potesse propagarsi all’intero capanno. Il rogo dovrebbe essersi originato per cause accidentali. Infatti, non sono stati trovati inneschi e/o acceleranti.