Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, inaugura il mese mariano: si inizia dalle famiglie. Ecco la preghiera del Vescovo

Mons. Francesco Massara invia un messaggio ai credenti. In diretta Facebook tutti i fedeli potranno assistere alle tappe di preghiera che si concluderanno con l'apertura della nuova sede della Caritas diocesana a fine maggio

L'iniziativa per il mese Mariano

FABRIANO – Una serie di incontri virtuali con tutti i fedeli che culmineranno con l’inaugurazione ufficiale della nuova sede della Caritas della diocesi di Fabriano-Matelica, alla presenza dell’Amministratore Apostolico, mons. Francesco Massara.

A lanciare l’idea per questo mese di maggio, mese Mariano per eccellenza, è il direttore della Caritas, don Marco Strona. Si parte con la visita in tre famiglie a testimonianza dell’importanza che riveste nella società e nella chiesa. Il tutto, ovviamente, nella massima sicurezza considerata l’esperienza del Cisom, Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta sezione di Fabriano.

In attesa di capire se e quando, e soprattutto in che modo, si potrà tornare a celebrare la Santa Messa, si moltiplicano le iniziative per non stare vicini, anche se solo virtualmente, ai credenti della diocesi di Fabriano-Matelica. «Il mese di maggio è, da tradizione cristiana, il mese dedicato a Maria, madre del Signore Gesù e madre dell’umanità. Il periodo che stiamo vivendo è denso di incertezze e paure, ma la luce di Cristo splende nel mondo per illuminare soprattutto il tempo presente. L’invocazione a Maria, allora, non è qualcosa di “magico”, ma ci permette di sperimentare la Sua continua presenza in mezzo a noi – popolo di Dio – facendoci crescere nell’amore reciproco, in Dio, per la costruzione di un mondo più giusto», scrive don Marco Strona che, conoscendo e rispettando le normative vigenti che vietano gli assembramenti di persone, in qualità di direttore della Caritas diocesana lancia una proposta per celebrare il “mese mariano”. Da oggi e fino al 31 del mese mariano verranno proposte delle tappe che toccheranno uno o più luoghi di ogni comune della Diocesi: parrocchie, santuari, case, ospedali, luoghi di lavoro, etc., con la sola presenza fisica di due volontari.

La preghiera di mons. Francesco Massara

«Ma per poter rendere partecipe tutta la comunità, i volontari del Gruppo Cisom di Fabriano metteranno a disposizione la loro pagina Facebook per trasmettere, tutti i giorni di maggio alle 18:30 la diretta del momento di preghiera. Si parte oggi (1 maggio, ndr.) con una famiglia di Fabriano, domani di Matelica e domenica di Sassoferrato. Ad ogni incontro sarà letta la preghiera che per l’occasione ha scritto mons. Massara (Vedi foto) e, poi, sarà consegnata un’immagine della Vergine Maria».

«Il percorso terminerà il giorno 31 maggio, in diretta dalla sede nuova della Caritas diocesana in via Fontalle 65 che verrà in quel giorno inaugurata e benedetta dal vescovo della Diocesi di Camerino-San Severino Marche, nonché Amministratore Apostolico della Diocesi di Fabriano-Matelica, mons. Francesco Massara», conclude don Marco Strona.