Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: la merce rubata è stata donata all’Emporio della Carità della Caritas

La Polizia aveva denunciato tre persone per furti in supermercati in città e non solo. La merce sequestrata donata alla Caritas e sarà distribuita alle famiglie bisognose

Gli agenti mentre effettuano la donazione alla Caritas diocesana

FABRIANO – Il maxi sequestro di generi alimentari, merce rubata e che ha portato alla denuncia di tre persone, donato all’Emporio della Carità presente nella sede della Caritas della diocesi Fabriano-Matelica. Un gesto importante che consentirà di poter aiutare molte famiglie, non solo straniere, che da mesi si rivolgono a questa struttura per potersi assicurare pasti regolari. La crisi sanitaria dovuta alla pandemia da Coronavirus che, per quel che riguarda Fabriano, si è sovrapposta a quella economica che dura da oltre dieci anni, ha comportato serie difficoltà a molti residenti nell’ambito diocesano. Quest’ultima si è mossa cercando di alleviare il più possibile questo quadro. Nei mesi scorsi è stato, infatti, aperto l’Emporio della Carità all’interno dei locali della nuova sede della Caritas della diocesi Fabriano-Matelica. E in tanti ne hanno trovato giovamento.

La notizia

«“Fuggite il male con orrore, attaccatevi al bene”. È la frase con cui san Paolo invita la comunità di Roma a rendere sempre più autentica e feconda la sua testimonianza. È la fede nel Signore Risorto che spinge e muove le coscienze e il cuore di tanta gente, anche oggi, impegnata nella costruzione di una società migliore e fraterna. Questo accade anche nel nostro territorio», l’incipit della nota stampa con cui dalla Diocesi hanno informato di quanto accaduto. Vale a dire, grazie a un’operazione giudiziaria, il commissariato della Polizia di Stato, in Fabriano – a seguito di un grande sequestro – ha deciso di donare la merce alla Caritas diocesana. Si tratta di generi alimentari e prodotti per l’igiene personale che verranno distribuiti presso l’Emporio della Carità-Papa Francesco.

I ringraziamenti

«Al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fabriano va rivolto, da parte nostra, un doppio ringraziamento. In primo luogo per il gesto compiuto. Donandoci tali prodotti abbiamo realizzato ciò che san Paolo esortava alla sua comunità: fuggire il male e operare costantemente il bene; in questo caso trasformando un’opera di male in bene. Il secondo motivo per ringraziare consiste nella continua collaborazione esistente tra la Caritas e le forze dell’ordine, in generale, che ci permette, in rete, di attuare azioni volte alla costruzione del bene comune», si conclude la nota.