Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano in lutto per la scomparsa dell’ex comandante della Municipale Fausto Ceroni

Con i suoi modi fermi, ma gentili, è riuscito a farsi ben volare da tutti e a far aumentare la percezione della sicurezza in tutti i residenti

Vigili urbani
Vigili urbani

FABRIANO – La Polizia municipale di Fabriano a lutto per la scomparsa di Fausto Ceroni, storico comandante per molti anni. I funerali si sono svolti questa mattina, 3 marzo, nei locali dell’oratorio tesoro del campo affianco alla chiesa di Santa Maria in Campo di via Benanni.

Fausto Ceroni

Ancora un lutto che colpisce Fabriano e tutti coloro che hanno lavorato con Fausto Cerioni, morto a 89 anni nella giornata di ieri, 2 marzo. Il comandante Ceroni ha per molti anni guidato gli agenti della Polizia municipale fabrianese. Con i suoi modi fermi, ma gentili, è riuscito a farsi ben volare da tutti e a far aumentare la percezione della sicurezza in tutti i residenti di Fabriano. È riuscito a predisporre numerosi servizi anche nelle numerose frazioni cittadine, oltre che in Fabriano città.

Il decesso, come detto, è avvenuto nella giornata di ieri nella sua abitazione. In tanti si sono stretti attorno al dolore dei suoi familiari. In modo particolare dei due figli e di tutti i parenti, sempre presenti nella camera ardente.

Questa mattina, alle 9, è stato celebrato il funerale del comandante nei locali dell’oratorio tesoro del campo affianco alla chiesa di Santa Maria in Campo di via Benanni. Forte il cordoglio degli ex colleghi per la scomparsa dell’uomo che, fino all’inizio degli anni Novanta, ha ricoperto il ruolo di capo dei vigili urbani di Fabriano. Oggi l’attuale dirigente della polizia locale, Cataldo Strippoli, parte del personale e dell’Amministrazione comunale, si sono ritrovati in chiesa per l’ultimo saluto a un uomo che ha sempre amato il suo lavoro ed è stato sempre disponibile al dialogo. Alcuni colleghi ricordano Cerioni come «un uomo comprensivo e capace di ascoltare le problematiche dei fabrianesi che raggiungevano il comando dei vigili per segnalare i problemi più vari». Al termine del rito funebre, il feretro è stato tumulato all’interno del cimitero cittadino delle Cortine.