Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, le rubano l’iPhone e si improvvisa detective. Denunciato un 27enne

Indispensabile l'intervento dei carabinieri che sono riusciti a rintracciare un giovane fabrianese che aveva rubato il cellulare della vittima

I carabinieri di Fabriano

FABRIANO – Le rubano il telefono cellulare mentre sta andando via dalla discoteca. Non si da per vinta e tramite l’applicazione “cerca IPhone”, insieme a un’amica, si improvvisa detective. Poi avvisa i carabinieri della Compagnia di Fabriano che individuano il presunto responsabile che dovrà rispondere del reato di furto e/o ricettazione. Posizione ancora al vaglio.

Nella notte fra sabato e domenica scarsa, avventura a lieto fine per una ragazza 22enne di Fabriano che aveva deciso di trascorrere una serata all’insegna del divertimento in una discoteca del maceratese, insieme a una sua amica. Al momento di uscire dal locale per far rientro a casa, la 22enne si è recata al guardaroba per ritirare il giubbotto. Si è distratta un attimo, lasciando il suo prezioso telefono cellullare del valore di circa 700 euro, appoggiato sul bancone.

Pochi secondi e il telefonino le è stato rubato. Non si è data per vinta e tramite l’apposita applicazione della ricerca dispositivo, sono salite in auto e si sono messe alla caccia del responsabile, seguendone gli spostamenti con l’ausilio della tecnologia Gps. Intorno all’alba, il segnale Gps era fisso in un bar di Fabriano. Si sono precipitate all’interno del pubblico esercizio. Ma pochi erano gli avventori e nessuno ha saputo dare informazioni utili su chi era stato all’interno del bar.

A questo punto, la 22enne ha deciso di avvertire i carabinieri della Compagnia di Fabriano che in poco tempo sono riusciti a tracciare il segnale del telefonino e fermare un’automobile, nella zona di via Don Riganelli, con a bordo quattro ragazzi che avevano trascorso la serata nella medesima discoteca della vittima. Nel giubbotto di uno di questi, un 27enne fabrianese, è stato ritrovato l’IPhone della ragazza.

I militari hanno, quindi, restituito il prezioso cellulare alla legittima proprietaria ed hanno denunciato il 27enne di Fabriano. Al vaglio se per ricettazione e/o furto.