Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: L’assessore Joselito Arcioni, il più silente della Giunta pentastellata, dopo un anno di lavoro

L'esponente pentastellato è al suo ultimo mandato politico, avendo avuto alle spalle già cinque anni all’opposizione. Deleghe importanti assegnategli dal sindaco: Mobilità, Personale, Riorganizzazione struttura amministrativa, Commercio, Sicurezza, Polizia Municipale

Il vicesindaco di Fabriano, Ioselito Arcioni

FABRIANO – L’assessore e vicesindaco di Fabriano, Ioselito Arcioni, è il più silente nella Giunta pentastellata, ma anche l’esponente politico – che secondo il vigente regolamento interno del M5S – è al suo ultimo mandato politico, avendo avuto alle spalle già cinque anni all’opposizione. Deleghe importanti assegnategli dal sindaco: Mobilità, Personale, Riorganizzazione struttura amministrativa, Commercio, Sicurezza, Polizia Municipale.

Arcioni, da dove è partito?
«Nuova organizzazione della macchina comunale: dopo la conoscenza di tutti i dipendenti con un questionario, ho effettuato dei colloqui e poi iniziato la riorganizzazione per fare in modo che tutta la struttura del comune di Fabriano possa essere più performante, perché la nostra Giunta va a una velocità sconosciuta e la macchina comunale deve stare al passo».

Per quel che riguarda la Mobilità a Fabriano?
«Abbiamo iniziato dal Pums perché negli anni scorsi sono stati spesi oltre 500 mila euro per scrivere tanti piani strategici rimasti sulla carta. Siamo nella prima fase che porterà, poi, a implementarlo sia a livello urbanistico che infrastrutturale e far divenire Fabriano una città esplorabile. Altro punto qualificante, l’acquisto dei nuovi scuolabus – procedura molto lunga – sono sette e saranno pronti per l’avvio del nuovo anno scolastico.

Da qualche giorno sono state posizione colonnine per la ricarica di auto elettriche. Un investimento sul futuro, visto che a Fabriano, non ci sono ancora auto elettriche a sufficienza..
«Speriamo che in città si inizi a pensare a questi mezzi, intanto noi abbiamo deciso di scommetterci installando delle colonnine di ricarica per i veicoli elettrici».

Passiamo al capitolo Sicurezza e Polizia municipale, cosa si sta facendo?
«Come Comune di Fabriano abbiamo firmato in Prefettura il cosiddetto Patto per la sicurezza che comporta la prossima installazione di quattro telecamere che saranno posizionate nei punti di ingresso della città. Ci sarà anche una struttura centralizzata che potrà essere utilizzata anche per un’ulteriore implementazione del sistema di videosorveglianza in città. Tutto ciò comporterà un aumento della sicurezza, anche per quel che riguarda la percezione della stessa».