Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, l’Amministrazione comunale incontra i commercianti del Borgo

Ma il primo cittadino mette le mani avanti, rispondendo “no” a una delle richieste avanzate nella precedente riunione svoltasi il 19 luglio scorso. Vale a dire, il mercato settimanale di piazza Garibaldi non può essere itinerante se non per motivi di causa maggiore

Panorama di Fabriano

FABRIANO – Il nuovo incontro fra la neonata associazione dei commercianti del Borgo e il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, si dovrebbe svolgere presto. Ma il primo cittadino mette le mani avanti, rispondendo “no” a una delle richieste avanzate nella precedente riunione svoltasi il 19 luglio scorso. Vale a dire, il mercato settimanale di piazza Garibaldi non può essere itinerante se non per motivi di causa maggiore.

Il dialogo fra l’associazione dei commercianti del Borgo e l’Amministrazione comunale di Fabriano prosegue in vista del Natale. Questo si evince dalla corrispondenza intercorsa in questi giorni. «Vogliamo ricordarvi la richiesta formulata nel documento consegnatovi, di un nuovo appuntamento da effettuarsi nella stessa zona, per poter discutere di tutte le iniziative per il rilancio dell’economia dei quartieri al di fuori del centro storico di Fabriano. Inoltre, come espressamente richiesto durante l’incontro, considerato che mancano solo tre mesi scarsi all’inizio del periodo natalizio, l’incontro di cui sopra sarà anche motivo per un coinvolgimento della zona», la nota inviata dai commercianti del Borgo di Fabriano, oltre 25 aderenti all’associazione e iscrizioni sempre aperte per nuove adesioni.

A stretto giro, la risposta del sindaco di Fabriano. «Comunicatemi luogo, giorno e ora, che preferite e possiamo organizzare l’incontro nel breve periodo. Per quanto riguarda il posizionamento del mercato settimanale, come avevamo ampiamente spiegato anche durante la riunione, non è possibile prevederne lo spostamento se non per cause di forza maggiore. Quindi spero che l’incontro verterà su altro e che da
parte vostra possano arrivare proposte progettuali fattibili», le parole di Santarelli.

Oltre alla rotazione del mercato settimanale, i commercianti dell’associazione del Borgo, avevano avanzato – come proposta – una rotazione anche riguardo alle Fiere delle Cipolle e di San Filippo, oltre che per il Palio di San Giovanni Battista. «Riguardo alle prime, si potrebbe pensare a un’estensione della presenza degli ambulanti oltre il centro storico. Per quel che riguarda il Palio prevedere il dislocamento per ciò che attiene alcune delle attività previste». Oltre a queste richieste, si cercherà di parlare anche del periodo natalizio con un più fattivo coinvolgimento della popolosa zona di Fabriano.