Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: Italia Viva apre un forum online sulla sanità

Obiettivo del progetto è creare uno spazio aperto, disponibile e libero, dove approfondire la tematica sanitaria, socio-assistenziale e occupazionale connessa

L'ospedale Engles Profili di Fabriano

FABRIANO – Italia Viva di Fabriano lancia il progetto “Laboratorio del Sociale: il sistema delle cure”. Obiettivo è creare uno spazio aperto, disponibile e libero, dove approfondire la tematica sanitaria, socio-assistenziale e occupazionale connessa. «La sanità, esprime un numero di occupati tali da configurarsi come una fra le più grandi imprese nazionali e locali. La triste esperienza della pandemia ha anche evidenziato un altro aspetto essenziale: La medicina territoriale, i servizi alla persona, sono importantissimi al fine di ridurre i tassi di ospedalizzazione. In altri termini, il presidio ospedaliero dovrebbe essere il terminale di un processo di cura della persona e non invece il riferimento principale», la premessa della forza politica.

In questa ottica, si è deciso di dar vita a una pagina Facebook «che costituirà una finestra per facilitare la raccolta di adesioni al progetto, pertanto non è una chat di discussione, mentre la documentazione sarà raccolta in cartelle Drive condivise per tutti gli aderenti alla pagina. Mail anonime saranno cestinate», specificano dalla sezione di Fabriano di Italia Viva. Dunque, una sorta di Forum dove promuovere discussioni e immaginare progetti concreti in campo sanitario. Per questo motivo, ci saranno due cartelle principali. La prima a scopo divulgativo e per iniziare le discussioni, che conterrà dunque documenti generali, Delibere, atti. La seconda, invece, le varie proposte/idee raccolte. «Poi, definite le proposte condivise, si dovranno organizzare incontri, dibattiti in persona – Covid permettendo – o attraverso interviste online, ma lo scopo finale dopo aver costituito anche una associazione molto aperta a chiunque aderisca al progetto, è diventare un punto di riferimento per il dibattito nel settore. Si tratta di un impegno che aveva preso in campagna elettorale e al quale abbiamo deciso di dar seguito, proprio perché a noi piace portare a compimento le promesse elettorali», concludono da Italia Viva Fabriano.