Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, incidente fra un motocarro Ape e una ciclista

Non è la prima volta che nei pressi dell'attraversamento pedonale in viale Zonghi a Fabriano si verificano incidenti. Le Forze dell'ordine hanno effettuato tutti i rilievi per ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto

FABRIANO – Incidente a Fabriano fra un motocarro Ape e una ciclista. Ad avere la peggio, quest’ultima con un probabile polso fratturato. Indagano le Forze dell’ordine per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

Ieri pomeriggio, intorno alle 19:30 circa, lungo viale Zonghi all’altezza del supermercato Sma, ennesimo incidente vicino all’attraversamento pedonale. Un motocarro Ape condotto da un 17enne fabrianese ha impattato con una bicicletta sulla quale vi era una donna straniera residente in città.

Ovviamente ad avere la peggio è stata proprio la ciclista che è caduta dalla bici a seguito dello scontro. È stata sempre cosciente, ma ha da subito lamentato un forte dolore al polso destro.

Alcuni passanti hanno immediatamente allertato i soccorsi. Sul posto si è precipitata un’ambulanza del 118 dell’ospedale Engles Profili di Fabriano. I sanitari hanno prontamente soccorso la donna stabilizzandola sul posto. Quindi, si sono mossi in direzione del Pronto soccorso del presidio ospedaliero cittadino. Qui, la donna è stata sottoposta a tutti gli esami strumentali del caso per una probabile frattura al polso causata dal tentativo della donna di difendersi dalla caduta. Dopo qualche ora in osservazione, la donna è stata dimessa.

Le Forze dell’ordine, intanto, hanno effettuato tutti i rilievi del caso per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e stabilire le eventuali responsabilità. Il 17enne è rimasto provato da quanto accaduto, ma non ha avuto necessità di recarsi in ospedale per eventuali cure.

Non è la prima volta che episodi del genere accadono in prossimità dell’attraversamento pedonale di viale Zonghi. Nonostante le strisce pedonali è capitato, spesso, che i pedoni debbano fermarsi a metà della carreggiata perché gli automobilisti in transito, anche a velocità sostenuta, non danno la precedenza obbligatoria. Non è chiaro se, anche in questo ultimo caso, si sia trattato di qualcosa del genere. Bisognerà attendere la ricostruzione delle Forze dell’ordine per capire l’esatta dinamica dell’incidente in questione.