Fabriano: droga nell’auto, segnalati due giovani

Si tratta di un 39enne e un 30enne del luogo trovati in possesso di sostanze stupefacenti. Questi gli esiti delle ultime due operazioni effettuate a Fabriano dai carabinieri della Compagnia cittadina, nella giornata di ieri (17 aprile)

Controlli notturni dei Carabinieri
I Carabinieri (foto di repertorio)

FABRIANO – Due segnalazioni per consumo di sostanze stupefacenti a Fabriano. La droga era nascosta all’interno delle automobili. Questi gli esiti delle ultime due operazioni effettuate a Fabriano dai carabinieri della Compagnia cittadina, nella giornata di ieri.

I carabinieri di Fabriano sono stati impegnati nei consueti controlli per prevenire il contrasto allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti e ogni tipologia di reato, compresi i furti in abitazione. Numerosi i posti di controllo messi in piedi e tante le automobili controllate, oltre alla relativa identificazione degli occupanti dei mezzi. Il consumo e spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto fra i giovanissimi del luogo, è purtroppo un fenomeno che si ripete spesso durante i controlli mirati effettuati dai carabinieri della Compagnia cittadina, in collaborazione con le altre stazioni del territorio di competenza. A testimonianza di ciò, i militari in due distinti posti di controllo hanno individuato due persone con droga all’interno delle loro automobili.

Prima è stato fermato un 39enne di Fabriano che durante i controlli di identificazione personale e del veicolo, ha chiaramente mostrato segni di nervosismo. I militari, a quel punto, hanno proceduto a una perquisizione del mezzo. All’interno dell’abitacolo sono stati rinvenuti 0.4 grammi di cocaina. Il 39enne è stato segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti.

In un diverso posto di controllo, stessa sorte toccata a un 30enne, sempre di Fabriano. Anche in questo caso, dopo l’esibizione dei documenti, i carabinieri hanno perquisito l’automobile. Sempre nell’abitacolo sono stati rinvenuti 3,111 grammi di hashish. Inevitabilmente è scattata la segnalazione all’Ufficio Territoriale del Governo di Ancona quale assuntore di sostanze stupefacenti.