Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: giovani imprenditori agricoli si affermano e rilanciano

Approfittano anche della notorietà derivata dalla partecipazione al primo villaggio diffuso di Babbo Natale. È il caso di Luca Bianchi, produttore di miele e non solo. E di Alice Cartoni dell’azienda agricola “Attidium”

Luca Bianchi
Luca Bianchi

FABRIANO – Giovani imprenditori agricoli crescono a Fabriano e approfittano anche della notorietà derivata dalla partecipazione al primo villaggio diffuso di Babbo Natale. È il caso di Luca Bianchi, produttore di miele e non solo. E di Alice Cartoni dell’azienda agricola “Attidium”.

Il 2018 porta con sé alcune novità tra i giovani imprenditori fabrianesi. L’ azienda agricola Bianchi Luca, specializzata nella produzione di miele, ha fatto registrare ottimi risultati durante il periodo natalizio.

«Per quanto riguarda il miele – afferma Luca – il Villaggio di Babbo Natale in centro a Fabriano ha dato la possibilità a piccole realtà come la mia, di farsi conoscere e far sentire i prodotti al pubblico cittadino e non solo: durante il periodo natalizio abbiamo riscontrato che il turismo è un fenomeno sempre più in crescita nella nostra città».

Tra le novità ci sono in primis la possibilità di spedizione dei prodotti in tutta Italia, facendo conoscere eccellenze e realtà fabrianesi in tutta la Penisola. «Inoltre si sta lavorando molto sulla realizzazione di farina di grano tenero “solina”, un grano antico che viene coltivato in maniera totalmente naturale e senza utilizzo di prodotti chimici. Sperando in una stagione 2018 fruttuosa in tutti i campi, si torna al lavoro con molte aspettative».

Anche Alice Cartoni è pronta ad affrontare il nuovo anno. L’azienda agricola si trova ad Attiggio una piccola frazione di Fabriano. Nasce nel 2008 dall’accorpamento di terreni di famiglia convertiti a biologico già dagli anni ‘90. Attualmente è condotta da Alice e Luca due giovani imprenditori trentenni, laureati nel settore agro-zootecnico.

Alice e Luca

«L’azienda dispone di 25 ettari tutti coltivati con metodo biologico. Punto di forza di questa realtà locale è il laboratorio aziendale dove la maggior parte della produzione viene trasformata, confezionata e venduta nel proprio punto vendita. Tutti prodotti: additivi e conservanti free, quali le confetture che riportano in etichetta la denominazione di “Extra” per l’elevata percentuale di frutta. Le farine vengono macinate al momento mediante il piccolo mulino a pietra, i legumi e i cereali sono stati selezionati per migliorare la cottura e il sapore.
«La prossima sfida è quella di riuscire ad organizzare le produzioni zootecniche mettendo su campo l’esperienza e la ricerca fino ad oggi effettuata, l’obiettivo è di immettere nel mercato locale carni e trasformati di elevata qualità ottenuta mediante l’allevamento al pascolo degli animali e il prendersi cura del loro stato di benessere. Piccole produzioni e alta qualità e tanta passione sono gli ingredienti che si ritrovano nei prodotti sviluppati in azienda. L’esperienza del Villaggio di Babbo Natale a Fabriano – dichiarano Alice e Luca – è stata molto positiva per l’azienda in quanto le ha permesso di farsi conoscere e trovare collaborazioni con altre aziende giovani locali che condividono la stessa voglia di crescere attraverso la ricerca continua della qualità a km 0».