Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, donate sette poltrone letto dalla Fondazione Marco Mancini al Salesi

Presieduta da Gianfranco Mancini, padre di Marco, ragazzo deceduto a seguito di un tumore cerebrale, la Fondazione si contraddistingue per l’attività benefica. Parola alla responsabile del Reparto dell’ospedale di Ancona, Paola Coccia

Il momento della donazione

FABRIANO – La Fondazione Marco Mancini di Fabriano dona sette poltrone letto alla divisione Onco-Ematologica pediatrica del Salesi di Ancona. Presieduta da Gianfranco Mancini, padre di Marco deceduto a seguito di un tumore cerebrale, la Fondazione continua a contraddistinguersi per l’attività benefica come testimoniato dalla responsabile del Reparto dell’ospedale anconetano, Paola Coccia.

La donazione e i ringraziamenti

Gianfranco Mancini

«La fondazione “Marco Mancini” da decenni sostiene alcune necessità del nostro reparto, da qui la donazione di sette poltrone letto per costo totale di quasi diecimila euro. Curare una malattia oncologica in un bambino – spiega – vuol dire prendersi cura del piccolo e delle famiglie. I ricoveri sono spesso di lunga durata, già difficili per il peso delle cure, chiaro pertanto che le poltrone letto sono state subito messe in uso». La dottoressa Coccia ricorda di aver ricevuto, all’inizio dell’emergenza pandemica dovuta alla crisi sanitaria causata dalla pandemia da Coronavirus, una telefonata da Gianfranco Mancini. «Non lo conoscevo, essendo diventata direttore da poco. Mi chiese come potesse essere d’aiuto e a noi vicino in tempi di pandemia. Devo dire che non sono mancati dispositivi di protezione, né strumentazioni e siamo riusciti a proteggere pazienti, famiglie e operatori. Sono mancati solo gli abbracci e il sostegno dei familiari necessariamente allontanati. Per questo – conclude la responsabile della divisione Onco-Ematologica pediatrica del Salesi di Ancona, Paola Cocciaabbiamo pensato ad una “coccola” per il genitore ricoverato e da qui la richiesta delle poltrone – letto dal confort elevato. I ringraziamenti sono da parte mia, da tutta l’equipe e soprattutto da parte di tutte le famiglie alla Fondazione Marco Mancini di Fabriano per la grande attenzione che non ci fa mai mancare».