Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, sventato un furto da 150 mila euro alla Clementi Forni

I malviventi hanno forzato la porta del magazzino e caricato su un camion diverse stufe a pellet. Morgan Clementi dall'azienda: «Non smetteremo mai di ringraziare i carabinieri»

Morgan Clementi e la sua famiglia di imprenditori

FABRIANO – Sventato furto all’azienda Clementi Forni di Fabriano. I ladri, almeno tre, avevano già caricato un camion con stufe a pellet e si apprestavano a fuggire.

È successo ieri sera, 12 gennaio, quando, alle 22:45, la banda ha forzato la porta del magazzino dell’azienza. i ladro sono stati intercettati dai carabinieri che erano impegnati nella consueta operazione di controllo del territorio.

Il valore della merce trovata sul camion si aggira attorno ai 150mila euro. Ora è caccia alla banda. I malviventi sono fuggiti a piedi fra i boschi della zona Borgo.

Un colpo che sarebbe stato duro da assorbire per una delle aziende più dinamiche di Fabriano, la Clementi Forni, alla cui guida c’è Morgan Clementi, insieme a tutta la sua famiglia con in testa il padre fondatore dell’impresa, Clementino.

«Un grande plauso ai carabinieri della Compagnia di Fabriano per essere riusciti a sventare il furto», il commento di Morgan, fra l’altro ex presidente del comitato territoriale di Confindustria.

Erano le 22:45 di ieri sera, quando la banda ha agito. Ha scavalcato il cancello dell’azienda vicina e poi il muretto divisorio, oscurato la telecamera posta all’esterno del capannone industriale, ed ha forzato la porta del magazzino della Clementi Forni. Da evidenziare come non ci siano stati dubbi su quale porta forzare. Segno evidente che i malviventi fossero professionisti in furti e, probabilmente, abbiano effettuato sopralluoghi prima di agire.

Una volta nel magazzino dell’azienda di Fabriano, hanno iniziato a individuare la merce da rubare spostandola verso la porta. Intorno all’una del mattino, hanno aperto il cancello per far entrare un camion. Quindi, hanno iniziato a caricare almeno un centinaio di stufe a pellet, per un valore complessivo che ammonta a circa 150 mila euro.

Quindi, hanno iniziato a fare la manovra necessaria per poter fuggire a bordo del camion. Proprio in quel momento, però, è passata una pattuglia dei carabinieri di Fabriano. I militari hanno notato una persona che sembrava stesse facendo da palo. Sono scesi dall’auto e non appena intravisti, i tre malviventi si sono dati alla fuga, scappando per il bosco vicino, abbandonando il camion con tutto il carico.

«I carabinieri hanno provato subito a contattarci, riuscendo a rintracciare mio padre Clementino intorno alle 4 del mattino. Ci siamo precipitati tutti in azienda. Il sospetto è che i ladri volessero caricare un ulteriore camion con i nostri forni. Infatti, ne abbiamo trovati molti ammassati vicino alla porta del magazzino», racconta Morgan Clementi. «Bravissimi i carabinieri, non smetteremo mai di ringraziarli per come hanno agito prontamente, sventando il furto».

Dal punto di vista investigativo, i militari di Fabriano si sono fatti consegnare le riprese della telecamera esterna alla Clementi Forni. Non solo di ieri, ma anche delle settimane precedenti al tentato furto. Il sospetto è, infatti, che i tre malviventi abbiano effettuato almeno un sopralluogo e, non è da escludere che possano essersi introdotti anche in azienda, magari per chiedere delle informazioni. Questo perché, si ribadisce, i ladri si sono immediatamente diretti verso la porta del magazzino. Indagini anche sul camion utilizzato. Probabile che sia stato rubato nelle scorse settimane.