Fabriano: convegno sui rischi del 5G e giochi di ruolo per aggregare e divertire

Al F-Actory ci si potrà cimentare sulla parete artificiale per il climbing. Mentre al Complesso monumentale di San Benedetto, un comitato di cittadini ha organizzato un'iniziativa per interrogarsi sui rischi dell'elettrosmog

La sede di F-Actory

FABRIANO – Teatro ludico, giochi di ruolo, sport e stop al 5G a Fabriano. Un fine settimana intenso di appuntamenti. Protagonisti i giovani che autogestiscono il F-Actory, ex Sant’Antonio fuori le mura, e comitato di cittadini.

Si parte questo pomeriggio nei locali dello spazio giovanile autogestito di Fabriano dove si continuano a proporre iniziative tra gioco di ruolo dal vivo e sport, grazie alle associazioni giovanili e al Tavolo delle Politiche Giovanili, aperto a tutti gli under-35 del territorio.

Oggi pomeriggio, 9 novembre, dalle 14 alle 18 e poi domani dalle 11 alle 18, sarà possibile svolgere attività di climbing su parete artificiale, in collaborazione con il Gruppo Roccia Julide Cai Fabriano e con il Gruppo Speleologico Cai Fabriano. Tutti potranno cimentarsi in questo sport sotto la supervisione di istruttori certificati, dunque, in totale sicurezza.

Altro appuntamento odierno è, invece, organizzato dal comitato di cittadini “Stop al 5G a Fabriano”, alle 16:15 al Complesso monumentale di San Benedetto. Si tratta di un convegno dal titolo: “Elettrosmog e 5G quali rischi per la salute?”. «Cercheremo di fare il punto sui rischi per la salute derivanti dall’elettrosmog e della nuova tecnologia 5G, alla luce degli ultimissimi studi nazionali e internazionali. L’evento è organizzato con il patrocinio del comune di Fabriano è ha l’obiettivo di informare in modo semplice e preciso la cittadinanza su una materia, quelle dei campi elettromagnetici, non sempre di facile comprensione per tutti e di parlare delle sue prossime evoluzioni con l’avvento delle nuove tecnologie», fanno sapere gli organizzatori. A relazionare saranno Andrea Vornoli, ricercatore presso l’Istituto Ramazzini di Bologna, che illustrerà i risultati dello studio da poco pubblicato dall’istituto medesimo sugli effetti dell’esposizione alle radiofrequenze delle antenne della telefonia mobile, e Luigi Sarno, presidente del Comitato MCS Marche, che parlerà di Sensibilità Chimica Multipla e Ipersensibilità ai Campi Elettromagnetici.

Per la giornata di domani, 10 novembre, si torna al F-Actory, dove l’associazione Lokendil organizza un appuntamento sulle le potenzialità aggregative, artistiche e educative del Live Action Role Playing (o Gioco di Ruolo dal Vivo), aperto a curiosi, artisti, appassionati di teatro e scenografia, educatori. Dal pomeriggio, si svolgeranno dimostrative di “Larp da camera”, giochi vicini all’improvvisazione teatrale, utili per far emergere temi complessi e raccontare avvenimenti storici. Successivamente, si svolgerà un laboratorio dal titolo “progettare un Larp”, con Alessandro Giovannucci dell’associazione Chaos League, che organizza eventi articolati che possono durare da diverse ore a diversi giorni con allestimenti scenografici.

Concluderà la giornata il Laboratorio: “Curare una scenografia a basso costo”, con Serena Fioretti, che in un incontro dal taglio molto pratica illustrerà le regole fondamentali per creare un ambiente suggestivo a basso budget- sia per un gioco di ruolo dal vivo che per una scena teatrale.