Fabriano, controlli sulle strade. Due ubriachi al volante denunciati

Fine settimana di controlli da parte dai carabinieri con 30 pattuglie. I risultati non sono mancati: anche cinque multe e 30 punti sottratti alle patenti di guida

I controlli dei carabinieri
I controlli dei carabinieri

FABRIANO – Fine settimana intenso di controlli da parte dai carabinieri della Compagnia di Fabriano. Multe e denunce per guida in stato di ebbrezza, come consuntivo dei molteplici posti di controllo presenti lungo le principali strade cittadine da venerdì sera a ieri sera, 10 novembre.

Durante il weekend, i militari della Compagnia di Fabriano sono scesi in strada in modo massiccio. Ben 30 le pattuglie con le quali sono stati istituiti posti di controllo lungo le strade della città. Sono stati fermati e controllati diversi veicoli e identificate molte persone. Alla fine, cinque le multe elevate per varie infrazioni al codice della strada. Complessivamente sono stati sottratti dalle relative patenti di guida, 30 punti.

Non solo, due giovani di Fabriano sono stati anche denunciati per guida in stato di ebbrezza. Il primo è stato fermato a bordo della propria auto di media cilindrata lungo viale IV Novembre di notte. Si tratta di un 34enne straniero, ma residente in città. È stato sottoposto ad alcoltest e i risultati hanno evidenziato una presenza di alcol nel sangue pari a 1,4, quasi il triplo del tasso alcolemico massimo consentito dall’attuale normativa. Oltre alla denuncia, gli è stata ritirata la patente e sequestrata l’automobile.

Il secondo episodio è avvenuto in via Buozzi. Un 28enne di Fabriano è stato fermato a bordo della sua utilitaria dai carabinieri che lo hanno sottoposto all’esame dell’etilometro. La sua concentrazione di alcol nel sangue è risultata pari a 1,6, più del triplo del consentito. Anche in questo secondo caso, oltre alla denuncia, al 28enne è stata ritirata la patente e sequestrata l’automobile.

I controlli nelle strade intendono porre un freno a qualsiasi tipologia di reato, spaccio e consumo di sostanze stupefacenti in primis. Ma anche, prevenire le cosiddette stragi del sabato sera. Oltre, naturalmente, a far aumentare la percezione di sicurezza non solo a Fabriano, ma in tutti i residenti del comprensorio.