Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, cliente di un taxi beccato con oltre cento grammi di cocaina

Il 30enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei carabinieri della Compagnia cittadina, agli ordini del capitano Mirco Marcucci

La droga sequestrata

FABRIANO – Cliente di un tassista sorpreso a Fabriano con oltre centro grammi di cocaina. Il 30enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei carabinieri della Compagnia cittadina, agli ordini del capitano Mirco Marcucci. Era così certo di poter eludere i controlli prendendo un taxi da non occultare la droga, ma di riporla in una scatola da scarpe.

Brillante operazione dei militari di Fabriano. Nel tardo pomeriggio di ieri, 14 gennaio, una pattuglia ha notato un taxi con a bordo una persona. Considerando l’ora, intorno alle 20, e le poche auto in circolazione, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno deciso di procedere a un controllo. Hanno fermato il taxi e hanno proceduto all’identificazione del conducente e del passeggero. Quest’ultimo è apparso molto nervoso, tanto da iniziare a balbettare nel rispondere alle domande che gli erano rivolte.

I militari hanno notato, inoltre, che stringeva fra le mani una scatola di scarpe, cercando di occultarla il più possibile. tutti particolari che hanno consigliato un approfondimento di indagine. Il contenitore è stato aperto e, all’interno, vi erano involucri contenenti droga. Oltre cento grammi di cocaina. Il ragazzo un trentenne di Fabriano è stato portato in caserma, mentre il tassistacompletamente estraneo e inconsapevole della presenza della sostanza stupefacente – è stato lasciato andare.

Giunti in caserma, i carabinieri hanno formalizzato l’arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Questa mattina, 15 gennaio, il giudice del Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria a Fabriano del 30enne. L’attività investigativa prosegue per cercare di risalire ai canali di approvvigionamento della droga e per gli eventuali clienti, quasi sicuramente del comprensorio fabrianese.