Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Studenti della Cittadella, è polemica per la ciclo-pedonale inconclusa

Area Sociale di Fabriano propone le navette gratuite per chi che deve raggiungere gli istituti Classico, Scientifico, Artistico e Morea. Il referente, Marco Costantini, ironizza sui proclami dell'Amministrazione comunale per la mancata realizzazione del percorso di buona mobilità

FABRIANO – Area Sociale di Fabriano, attraverso il suo referente Marco Costantini, propone le navette gratuite per gli studenti che devono raggiungere la Cittadella degli studi, dove ci sono gli istituti Classico, Scientifico, Artistico e Morea. Questo per evitare che i ragazzi attraversino il cimitero di Santa Maria dopo aver raggiunto il parcheggio scambiatore dove fermano e partono gli autobus scolastici sito in via Dante/via Bellocchi.

«La politica degli annunci di questa giunta ha mietuto l’ennesima vittima: questa volta, a fare le spese dell’ennesimo amo lanciato dal sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli e Company, sono gli studenti della Cittadella degli studi che anche per questo anno scolastico si vedranno costretti a raggiungere i banchi di scuola attraversando il cimitero. Infatti, il “percorso di buona mobilità” presente nel piano triennale dei lavori pubblici che prevede la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale tra il parcheggio scambiatore e la cittadella degli studi, doveva essere in dirittura d’arrivo, invece, rimarrà solo su carta. Eppure Santarelli su Facebook aveva annunciato la realizzazione di questa importante via di mobilità ma, a oggi, tutto è rimasto come lo scorso anno e gli studenti, per recarsi a scuola, dovranno passare ancora all’interno del cimitero. Una situazione imbarazzante e oltraggiosa per tutti. Cose che succedono solo a Fabriano», scrive in una nota, Marco Costantini.

«È una priorità per l’Amministrazione la realizzazione di quest’opera oppure l’interesse per gli studenti si riduce ai soliti proclami buonisti di inizio anno scolastico sui social? Possibile che questa città sia amministrata attraverso spot sensazionalistici, dove vengono annunciate miriadi di interventi, che nella pratica si realizzano solo in piccolissima parte e in ritardo con i tempi, senza mai perdere l’occasione di far passare l’ordinario come straordinario?», si chiede Area Sociale che, oltre alle critiche e all’utilizzo dell’ironia, ha anche una proposta concreta.

«In attesa che Santarelli ci sciolga questo dubbio, proponiamo all’amministrazione di farsi carico di questo disagio da loro protratto nel tempo, facendosi carico dei costi delle navette, rendendole gratuite per gli studenti che dal terminal vogliono salire alla cittadella, fino a quando non verrà data una dignitosa soluzione alternativa rappresentata proprio da questa stradina pedonale».