Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: cimitero Santa Maria, i lavori al reparto 8 non sono ancora partiti

Per la manutenzione in arrivo 254mila euro per Santa Maria e Serradica. Ma le proteste dei cittadini non mancano

Cimitero di Fabriano
Cimitero di Fabriano

FABRIANO – Manutenzione dei cimiteri cittadini a Fabriano, in arrivo 254mila euro per Santa Maria e Serradica. «Pensavamo che potessero essere sufficienti per effettuare interventi in altri cimiteri, ma l’abbandono e l’incuria che perdura da anni, ci consente di concentrarci solo su questi due», la stoccata del sindaco, Gabriele Santarelli.

I fabrianesi hanno spesso denunciato lo stato di incuria e di abbandono nelle parti più antiche dei cimiteri di Fabriano. L’ultimo episodio, in ordine cronologico, ha riguardato proprio Santa Maria con la temporanea inagibilità del reparto numero 8. A causa del maltempo di metà giugno scorso, si è verificato lo sfondellamento con conseguente caduta di intonaco e parte delle pignatte del primo solaio che costituisce il piano di calpestio dei loculi posti al piano superiore. Successivamente, è stato effettuato un sopralluogo da parte degli operatori dell’ufficio tecnico che hanno accertato come dal balcone che si affaccia sul vano superiore abbiano iniziato a cedere alcuni tratti in cemento con diversi mattoni scrostati a vista. Tutto ciò avrebbe potuto determinare ulteriori distacchi. Dunque, un rischio per la pubblica incolumità.

Cimitero di Santa Maria

Da qui, quindi, la decisione da parte del Primo cittadino di Fabriano, Gabriele Santarelli, di firmare un’apposita ordinanza per una temporanea inagibilità. Il reparto numero 8 è stato transennato coinvolgendo diverse centinaia di loculi non più raggiungibili. I lavori, però, non sono ancora iniziati e sono molti a lamentarsi per questo. «Considerando la bella stagione si sarebbero potuti calendarizzare gli interventi, invece, nulla. Una situazione che abbiamo manifestato più volte in Comune, ma nulla sembra muoversi», le lamentele di molti fabrianesi che non possono da circa un mese rendere omaggio ai propri cari. Oltre a questo caso, tante altre le situazioni di criticità che sono evidenziate, frutto di una mancata manutenzione che si trascina da molti anni.

Mancata manutenzione da anni nei cimiteri cittadini

«Per la manutenzione dei cimiteri abbiamo stanziato circa 254mila euro. Abbiamo incaricato un tecnico per fare il progetto che dovrebbe coinvolgere il cimitero di Santa Maria e quello di Serradica. Pensavamo di riuscire a intervenire in modo più diffuso anche in altri cimiteri con tale cifra, ma purtroppo la situazione dopo troppi anni di abbandono, come è stato ancora più chiaro con i crolli di giugno, è più grave del previsto. Per cui comprendo e condivido le preoccupazioni di chi ha i propri cari nei cimiteri del territorio, ma per ora dovremo accontentarci di intervenire sulle situazioni più urgenti», ha concluso il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli.

Rischi anche per la sicurezza