Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, Bilancio di previsione: il gettone del M5S fa crescere le risorse per il sociale

Aumenta la dotazione per i servizi sociali e i progetti destinati alla collettività grazie alla rinuncia del “benefit economico“ da parte dei consiglieri di maggioranza del Movimento 5 Stelle

La maggioranza in consiglio comunale

FABRIANO – Bilancio di previsione 2020 del comune di Fabriano cresce la dotazione per i servizi sociali. E anche grazie ai fondi derivanti dal gettone di presenza devoluto e non incassato dai consiglieri di maggioranza del Movimento 5 Stelle. Il plauso del primo cittadino, Gabriele Santarelli.

«Nel bilancio che stiamo portando in approvazione abbiamo voluto inserire una attenzione particolare per il sociale. Sono infatti 210mila euro le risorse aggiuntive inserite e che vanno a sommarsi a quelle già messe a disposizione per i servizi gestiti dall’Ambito sociale. Sono risorse destinate a nuovi progetti o a implementare progetti già in essere dedicati a minori, anziani e per la disabilità», annuncia il sindaco di Fabriano.

Le risorse destinate a questi progetti derivano in parte dalle normali risorse del bilancio, per circa 133mila euro, mentre per 70mila euro derivano dal trasferimento che è stato deciso di fare prendendoli da una parte degli utili accantonati dalla Farmacom. E per circa 7mila euro dalla rinuncia dei gettoni di presenza dei consiglieri comunali pentastellati che hanno preso questa decisione a inizio legislatura quando infuriava la polemica rispetto alla decisione della Giunta targata M5S di non decurtarsi l’indennità di carica e facendo aumentare, di fatto, i costi della politica rispetto alla precedente Amministrazione comunale.

Tornando al Sociale, le risorse a disposizione saranno così ripartite: Servizio minori a rischio 10mila; Integrazione rette disabili 50mila; Servizi educativi disabili 50mila; Integrazione rette anziani 25mila; Social market 15mila; Progetto Olympia 7mila, risorse destinate a sostenere le quote di iscrizione dei minori alle attività sportive; Contributi economici di sostegno alle povertà 10mila; Rise up 20mila, progetto di cohousing per gli sfratti e le vittime di violenza; Artemisia 5mila; Attività Centro per famiglie 9mila; Sostegno psicologico per le famiglie dei disabili 10mila.

«Siamo particolarmente orgogliosi di questi progetti e di aver destinato risorse così importanti al settore del sociale. Un ringraziamento va all’assessore alla Persona Simona Lupini per la professionalità, l’entusiasmo e la sensibilità con le quali sta portando avanti un compito così importante, al coordinatore Lamberto Pellegrini per il suo costante apporto e a tutti gli operatori e volontari che ogni giorno sono sul campo per cercare di offrire il meglio a chi ha più bisogno», conclude Santarelli.