Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: l’assessore alle Finanze Bolzonetti si dimette «per motivi personali»

Lascia l'incarico dopo tre anni. Al momento, l'interim viene assunto dal sindaco, Gabriele Santarelli, che sgombra il campo da qualsiasi illazione o retroscena. Il nuovo nome sarà scelto senza fretta

L'assessore Francesco Bolzonetti
L'assessore Francesco Bolzonetti

FABRIANO – Francesco Bolzonetti si dimette da assessore del Comune di Fabriano con deleghe al Bilancio e Servizi Finanziari, Controllo di gestione, Partecipate, Ottimizzazione delle risorse, Tributi, Patrimonio comunale (in condivisione con l’assessore Pascucci). «Una decisione dettata da motivazioni personali», queste le sue parole. «Non potevo più dedicare a questo incarico, l’impegno che ho sempre profuso. In questi tre anni. È stata un’esperienza importante, stimolante, impegnativa, un modo per mettermi alla prova. Ringrazio il Sindaco e tutti i colleghi della Giunta, oltre ai consiglieri comunali tutti per aver sempre manifestato grande attenzione verso il mio lavoro», le sue parole.

Dimissioni accolte dal sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli. «Da qualche settimana ci ha comunicato di avere impegni personali tali da non consentirgli di ricoprire l’incarico nel migliore dei modi possibili. Abbiamo voluto, in modo trasparente, annunciarlo tutti insieme per evitare strumentalizzazioni di sorta. Grazie a Francesco per l’attività di questi tre anni. Siamo un Comune particolare, sotto certi punti di vista ridicolo, per alcune dinamiche che ci sono in alcuni uffici comunali. E queste si ripercuotono soprattutto sul lavoro dell’assessore al Bilancio ed anche per la sua pazienza lo ringrazio tanto. Ho chiesto a Francesco se, comunque, potremmo rivolgerci alla sua professionalità senza approfittarne più di tanto e nel limite delle sue e nostre possibilità», e parole del Primo cittadino fabrianese.

Dunque, nessun dissidio o altro, nessun retroscena, solo impegni personali. Ora, si attende la nuova nomina, ma senza fretta. «Al momento, abbiamo alcune soluzioni per la sua successione. Ci sono nomi che stiamo vagliando. Magari, potremmo procedere a un rimpasto di deleghe più generale, istituendone alcune ad hoc rispetto ai progetti che intendiamo portare avanti nei prossimi due anni. Ma è solo un’idea, vediamo. Tutto è aperto. Non abbiamo fretta e ci ragioneremo. Ci sarebbe piaciuto arrivare al termine del nostro mandato con la squadra originale. Non sarà così, ma non è un dramma». In attesa, dunque, della decisione definitiva, l’interim viene assunto dal sindaco Santarelli che assicura, per quel che riguarda il piano di aiuti e sostegno per affrontare l’emergenza post pandemia da Covid-19, «non ci saranno ritardi».