Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: Arrestato per droga, resistenza e violenza

Si tratta di un 30enne di origini portoghesi residente nel maceratese trovato con droga addosso e altra nascosta nella sua abitazione. In più, il ragazzo si è scagliato con violenza verso i carabinieri

I carabinieri di Fabriano

FABRIANO – Sorpreso all’interno del centro commerciale di Fabriano, un 30enne portoghese residente in provincia di Macerata con droga addosso. Altra sostanza stupefacente è stata poi rinvenuta nella sua abitazione. Il giovane, vistosi alle strette, ha aggredito i carabinieri ed ha, quindi, aggiunto altri capi di imputazione. Infatti, oltre a detenzione ai fini di spaccio di droga, è stato anche accusato di lesioni personali, resistenza a Pubblico ufficiale, violenza e minaccia a Pubblico ufficiale.

I carabinieri della compagnia di Fabriano, agli ordini del capitano Mirco Marcucci, nel corso di un servizio di controllo del territorio teso a limitare il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, svolto nel tardo pomeriggio di ieri 12 febbraio, hanno intercettato un giovane 30enne di origini portoghesi e residente in provincia di Macerata. Quest’ultimo era all’interno di un centro commerciale cittadino quando è stato notato dai militari. L’atteggiamento guardingo ha insospettivo i carabinieri che lo hanno fermato e identificato, chiedendogli il motivo per il quale si trovasse in città, quindi fuori dal proprio Comune di residenza.

A queste domande, il 30enne ha risposto in modo evasivo e denotando una marcata insofferenza. Atteggiamento che ha portato i carabinieri a intensificare il controllo attraverso una perquisizione personale. Occultati negli indumenti, sono stati ritrovati alcuni involucri di plastica contenenti 6/7 grammi di marijuana.

Il ragazzo è stato allora portato nella sua abitazione e anche qui si è proceduto a una perquisizione. Intuizione giusta, in quanto sono stati trovati altri 10/12 grammi sempre di marijuana. Nelle more di queste operazioni, il 30enne si è fortemente innervosito, scagliandosi contro i militari e riuscendo a colpire un carabiniere che ha riportato alcuni giorni di prognosi dopo essersi recato per le relative cure al Pronto soccorso dell’ospedale Engles Profili di Fabriano.

Ricondotto alla calma e portato in caserma a Fabriano, il giovane è stato immediatamente dichiarato in arresto e, dopo le formalità di rito, riportato nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Questa mattina, 13 febbraio, il giudice presso il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto, condannandolo a più di un anno di reclusione, pena sospesa.