Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: è accordo tra Comune, Cna e Confcommercio per lo sconto su Tari e Imu

Al centro della misura tutte quelle categorie colpite dall’emergenza sanitaria: il commercio al dettaglio, la ristorazione e la somministrazione, i parrucchieri ed il mondo dell'estetica

La sede del Comune di Fabriano
La sede del Comune di Fabriano

FABRIANO – Accordo fra Amministrazione comunale di Fabriano e le sezioni locali di Confcommercio e Cna per la riduzione di Tari e Imu per negozi al dettaglio, ristoranti, pizzerie, bar, parrucchieri e mondo dell’estetica. Tutte attività molto provate dal lockdown conseguente alla pandemia da Covid-19.

Qualcosa di concreto a livello territoriale si muove per far fronte alle crescenti difficoltà di molte attività a seguito dell’emergenza Coronavirus. E questo avverrà a livello di pressione fiscale. Il tutto, a seguito dell’incontro avvenuto in Comune a Fabriano, lo scorso venerdì 3 luglio, tra l’Amministrazione comunale, la Cna e la Confcommercio sezioni fabrianesi. In particolare, sono state affrontate le problematiche legate alla Tari e Imu.

«L’Amministrazione comunale ha accolto la richiesta di applicare la riduzione di percentuali importanti della tassa rifiuti sia della parte fissa sia della parte variabile all’interno di un range che va dal 25% per chi è rimasto chiuso per 33 giorni al 40% per chi è rimasto chiuso per una durata superiore a 76 giornate», si legge in una nota congiunta di Cna e Confcommercio.

Questa riduzione sarà applicata a tutte quelle categorie che sono state maggiormente colpite dall’emergenza sanitaria: il commercio al dettaglio, la ristorazione e la somministrazione, i parrucchieri ed il mondo dell’estetica.

Importante risultato anche per quanto riguarda la riduzione dell’Imu, infatti è stato raggiunto l’accordo sulla riduzione dell’aliquota fino al 9,8 x 1000 sui Fabbricati di Categoria Catastale D (esclusi D/5), C/1 e C/3.

«Esprimiamo la nostra piena soddisfazione per il raggiungimento di questi due importanti obiettivi: riduzione della Tari e dell’Imu per le imprese», hanno dichiarato il presidente della Cna di Fabriano e Area vasta Maurizio Romagnoli e il residente di Confcommercio Mauro Bortolozzi. «Siamo notevolmente soddisfatti dell’impegno che il Sindaco Gabriele Santarelli ha preso con le associazioni di categoria, ribadendo la sua volontà di aiutare concretamente le attività che hanno subito importanti perdite economiche a causa del doveroso lockdown per contenere il rischio di contagio da Covid-19», hanno concluso.