Domenica di agosto a Fabriano e Sassoferrato fra mostre ed escursioni

Nella città della carta si punta forte sull'evento che vede al centro le opere di Orazio Gentileschi, ma non solo. Nella città sentinate, invece, oltre agli appuntamenti culturali, in calendario una passeggiata sul monte Strega per ammirare il tramonto estivo

Tramonto dal monte Strega

FABRIANO – Domenica di conclusione del lungo ponte di Ferragosto all’insegna dell’arte, della cultura e delle sagre, a Fabriano e Sassoferrato. Le due città iniziano a ripopolarsi e, al rientro dalle ferie estive, potranno contare su molte manifestazioni.

A Fabriano, la parte predominante spetta alla mostra La luce e i silenzi. Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento, allestita nei locali della Pinacoteca civica Bruno Molajoli, sei stanze per complessive 52 opere. Alle quali ci sono da sommare, le opere custodite all’interno della Cattedrale di San Venanzio e la chiesa di San Benedetto, in modo tale da dar vita a un ideale percorso che coinvolge buona parte del centro storico cittadino. Un’esposizione che sarà visitabile fino al prossimo 8 dicembre. E che ha già tagliato il traguardo dei mille visitatori.

Nei locali della biblioteca multimediale Romualdo Sassi al Loggiato San Francesco, cuore del centro storico di Fabriano, nella Sezione Ragazzi “P. Bolzonetti” sta riscuotendo un discreto successo la mostra Illustratori della Bologna Children’s Book Fair: 76 artisti provenienti da 27 Paesi.

Ancora visitabile il padiglione della creatività allestito dagli studenti delle scuole di Fabriano all’interno del complesso San Benedetto. Infine, nella frazione di Fabriano, Serradica, alle 21 è prevista una recita dialettale.

Spostandoci a Sassoferrato, fino al 25 agosto all’interno dei locali della chiesa di San Giuseppe, c’è da ammirare la mostra di pittura di Francesca Luzi, intitolata “Riverberi dalla Natura”. Gli amanti della storia antica non potranno perdersi “Itinerario romano a Sassoferrato”, visite al Museo Archeologico, Abbazia Santa Croce e Parco Archeologico di Sentinum, a partire dalle 17, con punto di ritrovo fissato allo Iat. Paesaggio mozzafiato al Parco Daini Montelago, con l’escursione, dalle 17, sul monte Strega per poter poi ammirare il tramonto estivo. Infine, ultimo giorno di festa nella frazione della città sentinate, Valitosa, a partire dalle 18 di oggi pomeriggio.