Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano, arrivano gli esiti delle analisi: 26enne denunciato per guida sotto l’effetto di stupefacenti

Era sotto gli effetti di cannabinoidi, il giovane fermato al posto di controllo dai carabinieri della compagnia cittadina

I carabinieri di Fabriano

FABRIANO – Era sotto gli effetti di cannabinoidi il 26enne di Fabriano che era stato fermato dai carabinieri della compagnia di Fabriano, agli ordini del capitano Mirco Marcucci, nei giorni scorsi. A certificare l’alterazione psico-fisica, le analisi effettuate all’ospedale Engles Profili. Il giovane è stato, ovviamente, denunciato per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Nei giorni scorsi, i carabinieri del Norm di Fabriano stavano effettuando un servizio di controllo del territorio per prevenire qualsiasi tipologia di reato e per contrastare il fenomeno dell’abuso di alcol e droga, in particolare lo spaccio e il consumo fra i giovani fabrianese. Grande attenzione, chiaramente, anche nei confronti di chi si mette alla guida in evidente stato di alterazione psico-fisica sia per la loro incolumità, ma anche di ignari pedoni e automobilisti che possono incrociare durante il loro tragitto.

Ebbene, mentre era stato istituito un posto di controllo, i militari fabrianesi hanno notato un’automobile che procedeva con un’andatura molto incerta, intorno alla mezzanotte. Sono riusciti a far arrestare il veicolo. Alla guida un 26enne residente in città. Dopo averlo identificato, all’occhio attento dei carabinieri non è sfuggito l’evidente stato di alterazione e per questo motivo si è deciso di approfondire i controlli. Il 26enne è stato accompagnato al Pronto soccorso dell’ospedale Engles Profili di Fabriano per essere sottoposto alle analisi del caso. Nella giornata di ieri, i risultati sono stati consegnati in caserma. Il 26enne è risultato positivo ai cannabinoidi. I militari lo hanno, quindi, raggiunto per notificargli la denuncia per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, per sequestrare l’auto a questi intestata e per ritirargli la patente di guida.