Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Entra nel vivo la Settimana Santa a Fabriano

Da oggi e fino a domenica, tanti i riti religiosi in città. Dopo molti anni non sarà celebrata la Santa Veglia di Pasqua nella cattedrale di San Venanzio a causa dei danni provocati dallo sciame sismico partito il 24 agosto del 2016

Il vescovo mons. Stefano Russo

FABRIANO – Entra nel vivo la Settimana Santa a Fabriano. Da oggi e fino a domenica, tanti i riti religiosi in città. Dopo molti anni non sarà celebrata la Santa Veglia di Pasqua nella cattedrale di San Venanzio. Purtroppo i danni procurati dallo sciame sismico partito nell’agosto del 2016 hanno reso impossibile la riapertura in tempo per questo periodo.
Tutte le celebrazioni del Duomo fabrianese, quest’anno, sono state spostate nella Chiesa di San Biagio. Dopo la celebrazione della Domenica delle Palme, da oggi – 12 aprile – saranno tanti i momenti religiosi da non perdere. A partire dalle 18 con la Messa crismale officiata dal vescovo della Diocesi Fabriano-Matelica, mons. Stefano Russo.
Quindi, inizierà il Triduo Pasquale. Si parte il 13 aprile, Giovedì Santo, con alle 10 il momento delle confessioni per ragazzi e ragazze. Mentre alle 18:30, la Santa Messa Cena Domini. Infine, alle 21, l’adorazione comunitaria.
Venerdì Santo, 14 aprile, «un giorno di digiuno e di astinenza dal mangiare la carne», come ricorda la Chiesa diocesana, l’appuntamento è per le 18:30 con la celebrazione della Passione e Morte del Signore.
Sabato Santo, 15 aprile, a partire dalle 16 sempre nella chiesa di San Biagio, i sacerdoti sono a disposizione per le confessioni. Il tutto in preparazione della Veglia Pasquale che partirà alle 22 e che sarà presieduta dal Vescovo mons. Stefano Russo.
Infine, Domenica di Pasqua, 16 aprile, gli orari delle Sante Messe seguiranno il programma solito, vale a dire: 9:30, 11:15, 16:30 e 18:15.