Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Elica: tutti positivi i risultati consolidati del primo semestre 2021

Il Consiglio d'Amministrazione li ha approvati, oggi, in video conferenza. Performance a due cifre per i ricavi, scende anche la posizione finanziaria netta

Sede uffici di Elica a Fabriano
La sede degli uffici di Elica a Fabriano

FABRIANO – Risultati tutti positivi per i risultati consolidati del primo semestre 2021per Elica, multinazionale di Fabriano leader mondiale nel settore delle cappe aspiranti, approvati oggi, in video conferenza, dal Consiglio d’Amministrazione. Ricavi: 269,5 milioni di Euro, +46,3% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, grazie sia all’incremento dei volumi che al positivo effetto price-mix. Il segmento Cooking ha evidenziato una variazione complessiva del +47,4%, registrando un progresso significativo sia nelle vendite a marchi propri che nel segmento OEM (+45,9% e +49,2% rispettivamente). Tale variazione è principalmente imputabile alla crescita della gamma piani cottura aspiranti NikolaTesla, anche a seguito dell’introduzione del modello NikolaTesla Fit. Prosegue anche nel primo semestre dell’anno il trend di crescita del segmento Motori (+40,1% rispetto allo stesso periodo 2020) guidato, in particolare, dallo sviluppo dell’area “heating”. Ebitda normalizzato: 28,6 milioni di Euro, in significativo aumento rispetto ai 12,2 milioni di Euro del primo semestre 2020. Ebit normalizzato pari a 16,7 milioni di Euro (0,1 milioni di Euro nel primo semestre 2020). Il Risultato Netto normalizzato è positivo per 10,4 milioni di Euro, rispetto ad una perdita di 2,2 milioni di Euro del primo semestre 2020. Risultato Netto normalizzato di Pertinenza del Gruppo positivo per 7,6 milioni di Euro rispetto ad una perdita di 4,1 milioni di Euro dello stesso periodo 2020. Posizione Finanziaria Netta: -46,5 milioni di Euro in riduzione rispetto a -51,4 milioni di Euro al 31 dicembre 2020 (-74,7 milioni di Euro al 30 giugno 2020).

Il commento

«La squadra sta lavorando bene e i risultati dei primi sei mesi dell’anno confermano il progresso in tutti i segmenti di business. L’incremento dei volumi, l’aumento dei prezzi, il costante controllo delle SG&A e l’ottima strategia di copertura effettuata nel 2020 hanno mitigato l’effetto dell’aumento dei costi delle materie prime; ci aspettiamo infatti che la vera sfida dei prossimi mesi sarà il contenimento sui costi e l’approvvigionamento delle stesse. Siamo molto contenti di aver perfezionato il 2 luglio l’acquisizione di E.M.C. e CPS, aziende leader a livello europeo nel segmento Motori con un portafoglio prodotti perfettamente complementare con quello di FIME, che ci permetterà di cogliere significative opportunità in termini di internazionalizzazione e sviluppo di nuovi business e si inserisce perfettamente nel percorso di crescita del business Motori di Elica», ha commentato Giulio Cocci, Amministratore Delegato di Elica.