Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Remake a Fabriano: esposizioni, workshop e corsi dedicati ai giovani. Ecco l’impegno di Confartigianato

«Una grande opportunità per le imprese, per i ragazzi, per i cittadini tutti. E non poteva mancare il nostro contributo», dice il responsabile territoriale dell'associazione di categoria, Federico Castagna. Presenti 13 maestri artigiani al Loggiato San Francesco

Federico Castagna, responsabile sindacale di Confartigianato Fabriano

FABRIANO – Esposizioni, workshop e corsi dedicati ai giovani. Questo l’impegno della Confartigianato in occasione della seconda edizione di Remake Festival che prenderà il via, a Fabriano, giovedì 5 settembre, per concludersi domenica 8.

«Una grande opportunità per le imprese, per i ragazzi, per i cittadini tutti. E non poteva mancare il nostro contributo», evidenzia il responsabile territoriale della Confartigianato di Fabriano, Federico Castagna. «Moltiplichiamo “per quattro” il nostro impegno a supporto del territorio alla comunità, ma soprattutto alle micro e piccole imprese dell’artigianato e del commercio».

Si parte giovedì 5, alle 15, in piazza del Comune con il taglio del nastro per il Salone dell’Artigianato e Festival delle Arti e dei Mestieri nell’era digitale. A seguire apertura del Padiglione Remake your business con stand del Digital Innovation Hub di Confartigianato alla presenza degli esperti di innovazione ed in particolare si parlerà di  stampanti 3D e Cobot collaborativi. «Confartigianato è pronta per far vivere esperienze pratiche, regalare gadget realizzati sul posto con la stampante 3d. Nello spazio Digital sarà possibile parlare con gli esperti dell’associazione per una consulenza gratuita a favore delle imprese interessate. Lo stand sarà aperto nei giorni di giovedì e venerdì.

Doppio appuntamento il 6 settembre. Il primo alle 11.30 nel Complesso le Conce con il workshop condotto dall’esperto Roberto Girolamini su robotica collaborativa, soluzione e opportunità per le produzioni. «La ricerca di nuovi livelli di standard qualitativi con la necessità di mantenere alta la competitività aziendale impongono nuovi modelli produttivi con soluzioni automatiche aggiornate e maggiore interazione flessibile tra uomo e macchina. La robotica diventa collaborativa, i nuovi standard di sicurezza consentono ai robot di interagire fisicamente con gli operatori, diventano automazioni performanti, si realizzano in spazi contenuti in cui la macchina diventa un’estensione delle capacità fisiche dell’uomo. Una robotica utile anche per medie e piccole realtà produttive e le lavorazioni artigianali».

Il secondo alle 11.30 al cinema Montini, con la gestione interna dell’azienda alla luce dell’innovazione informatica e tecnologica, e approcci del Fare Impresa per i giovani delle scuole con Massimo Marotta e Luca Bocchino responsabile sviluppo economico di Confartigianato.

Per le due giornate conclusivo dell’evento di Fabriano, spazio agli artigiani. Sabato 7, dalle 10 alle 24, e domenica 8, dalle 10 alle 21, al loggiato di San Francesco, mostra dell’artigianato artistico de “La via maestra” con 13 artigiani che esporranno le eccellenze dell’artigianato artistico e tradizionale.