Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Droga tra le spezie, denunciato un 31enne a Fabriano

Al cane Yago non è sfuggita la presenza di 28 grammi di varie sostanze stupefacenti in un barattolo nella cucina del giovane. Bene i controlli sugli studenti al campus

L'unità cinofila antidroga (Immagine di repertorio)
L'unità cinofila antidroga (Immagine di repertorio)

FABRIANO – Il fiuto del cane Yago colpisce ancora. Individuata droga in un barattolo per le spezie a casa di un 31enne residente a Fabriano, esattamente nella frazione di Melano, già noto alle forze dell’ordine. Denunciato per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti. Ancora una volta puliti, invece, gli studenti delle scuole superiori cittadine.

Ieri, giovedì 16 gennaio, è stato il primo giorno di controlli anti droga a Fabriano nel 2020 da parte dei carabinieri con il supporto di un’unità cinofila proveniente da Pesaro. I militari si sono recati al terminal degli autobus scolastici di via Bellocchi. Intorno alle 7:30, dodici carabinieri supportati da Yago hanno fatto sfilare i circa 300 studenti, che quotidianamente si recano nei plessi scolastici superiori di Fabriano, davanti al cane antidroga. In più, si è proceduto a un controllo approfondito a campione per gli zaini di alcuni studenti. Al termine di questo controllo, fortunatamente, non è stata rinvenuta alcuna sostanza stupefacente.

I carabinieri di Fabriano hanno deciso di proseguire i controlli nei confronti di altre persone conosciute alle forze dell’ordine per precedenti specifici. Così si sono recati nella frazione di Melano, a casa di un 31enne. Yago si è messo subito al lavoro iniziando a fiutare nelle varie stanze. Giunti in cucina, il cane antidroga ha iniziato a puntare un pensile della credenza. I militari lo hanno subito aperto e Yago si è avvicinato a un barattolo che di norma dovrebbe contenere le spezie. Invece, vi era della droga. Nello specifico 25 grammi di marijuana, due grammi e mezzo di hascisc e mezzo grammo di cocaina, per un totale complessivo di 28 grammi di sostanze stupefacenti, tutte suddivise e pronte, quindi, per essere immesse nel mercato. Il 31enne è stato denunciato per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti.