Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Fabriano: donato un sanificatore portatile per la Croce azzurra

Il generatore portatile di ozono Sanity Sistem è adatto alla sanificazione di ambienti piccoli e medi. Sarà utilizzato per garantire una maggiore sicurezza ai volontari che operano in condizioni rischiose al servizio della cittadinanza

Croce Azzurra di Fabriano
Il gruppo della Croce Azzurra di Fabriano

FABRIANO – «Il Consiglio direttivo della Croce azzurra di Fabriano desidera rivolgere un caloroso ringraziamento al Consiglio Direttivo dell’Avis di Fabriano per il dono ricevuto subito messo in opera che verrà ancor più utilizzato in futuro per garantire una maggiore sicurezza ai volontari che hanno operato e che continueranno a farlo in condizioni veramente rischiose sempre al servizio della cittadinanza». Sono parole del presidente della Croce Azzurra, Aldo Costantini, dopo aver ricevuto in dono un generatore portatile di ozono Sanity Sistem adatto alla sanificazione di ambienti piccoli e medi Sany-Med 80 da parte dell’Avis cittadina.

«Per una buona disinfezione – ha spiegato Luciano Bano, presidente Avis sezione di Fabriano – bisogna saturare l’ambiente contaminato con almeno 1 PPM di ozono nel più breve tempo possibile e per questo si ottengono innumerevoli vantaggi quali la riduzione di un eventuale uso di disinfettanti, igiene garantita, stop alle allergie, agli odori sgradevoli ed ai prodotti chimici. L’ozono infatti è un gas instabile in quanto deve essere prodotto sul luogo dove viene utilizzato perché la sua instabilità non gli permette di essere immagazzinato e, dopo circa 50/60 minuti (i tempi sono variabili) si riconverte autonomamente in ossigeno senza lasciare residui».

Ancora un gesto di solidarietà, dunque, che ben testimonia lo spirito con il quale si è affrontata a Fabriano la pandemia da Covid-19. «È proprio in un periodo di restrizioni e di difficoltà – commenta Costantini – che si scoprono i reali valori dell’amicizia e della cooperazione tra le diverse associazioni di volontariato che, come la Croce Azzurra di Fabriano, in un momento oscuro e tenebroso come quello che stiamo vivendo, ha operato con competenza e sollecitudine nel disbrigo dei compiti che le erano stati affidati, al solo scopo di aiutare i cittadini fabrianesi e non solo, nel tentare di superare circostanze veramente drammatiche», ha concluso il presidente della Croce azzurra fabrianese.