Centro Pagina - cronaca e attualità

Fabriano

Delusione d’amore, salva una ragazza di 28 anni dopo un volo di sei metri dal terrazzo

Tragedia sfiorata a Cerreto d'Esi. La giovane non si era rassegnata alla fine della sua relazione amorosa. Sul posto il 118 e i carabinieri della locale stazione coordinati dai colleghi della Compagnia di Fabriano

carabinieri

CERRETO D’ESI – Non riusciva ad accettare la fine della sua relazione, una ragazza 28enne residente a Cerreto D’esi, ed ha tentato di farla finita, lanciandosi dal balcone. Un volo nel vuoto di circa sei metri. Fortunatamente, si è salvata. Una frattura alla gamba e qualche altro trauma, ma non è in pericolo di vita. I carabinieri hanno accertato che nessun’altra persona fosse coinvolta.

Subito dopo la mezzanotte, quindi oggi 6 luglio, tanta paura in una zona di Cerreto D’Esi. Una ragazza di 28 anni si è lanciata nel vuoto dal balcone della casa dei suoi genitori, con i quali era tornata a vivere da poco tempo. Da quando, cioè, era finita la sua relazione amorosa. Un colpo che, a livello psicologico, l’ha segnata profondamente. Tanto da decidere di farla finita.

Ha atteso un momento in cui i suoi genitori non fossero presenti, si è diretta verso il balcone e si è gettata nel vuoto. Un volo di circa sei metri. Qualcuno si è accorto di quanto stava accadendo ed ha lanciato l’allarme. Sul posto si sono precipitati i soccorsi, il 118 dell’ospedale Engles Profili di Fabriano, insieme ai carabinieri della stazione di Cerreto D’Esi, coordinati dai colleghi della Compagnia di Fabriano.

La ragazza è stata immediatamente soccorsa dai sanitari. È stata stabilizzata sul posto. Sempre cosciente, è stata trasportata in direzione dell’ospedale regionale Torrette di Ancona. Qui, è stata sottoposta a tutti gli esami strumentali del caso, dai quali si è evidenziata una frattura alla gamba ed altri traumi. Ma, fortunatamente, nessuna lesione agli organi vitali. Ovviamente, è stata ricoverata in prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita.

A spiegare il suo gesto, ai carabinieri di Cerreto D’Esi che hanno aperto e chiuso l’indagine in poche ore, la stessa 28enne. Non accettava la fine della sua relazione e per questo ha tentato il suicidio. Nessun coinvolgimento di terze persone. Ora, per la ragazza, si prospetta un lungo periodo per curare le ferite al corpo e quelle psicologiche.