Ghiaccio, si rovescia uno scuolabus

È successo all’altezza di Montelago di Sassoferrato. Solo l’autista è rimasto ferito: gli studenti, infatti, ancora non erano saliti a bordo

Lo scuolabus incidentato

SASSOFERRATO – Scuolabus si rovescia a causa del ghiaccio all’altezza di Montelago di Sassoferrato. Solo l’autista ferito, M.S. 30 enne sassoferratese. Gli studenti, infatti, ancora non erano saliti a bordo. Le sue condizioni non sono gravi. Strada chiusa per ore.

Questa mattina, 30 gennaio, intorno alle 7, l’incidente. La strada gelata, a causa delle basse temperature raggiunte la scorsa notte, anche meno 4 gradi, dovrebbe essere alla base dell’incidente che ha visto coinvolto un solo mezzo. Si tratta di uno scuolabus che, come ogni giorno, fa servizio nelle numerose frazioni di Sassoferrato, per prendere i bambini e portarli a scuola.

All’altezza di una curva lungo la strada provinciale 48 che collega Sassoferrato al Pesarese, l’autista ha perso il controllo del mezzo. Gli pneumatici avrebbero perso aderenza alla strada e lo scuolabus, dopo aver proceduto per qualche metro a zig-zag, si è rovesciato, adagiandosi su una fiancata. Nell’impatto con l’asfalto, si sono frantumati anche alcuni finestrini.

Allertati da alcuni automobilisti in transito, sono prontamente giunti nel luogo dell’incidente i vigili del fuoco del distaccamento di Fabriano, un’ambulanza del 118 dell’ospedale di comunità Sant’Antonio Abate di Sassoferrato e i carabinieri della stazione della città sentinate.

L’autista soccorso

L’autista dello scuolabus, sempre cosciente, è stato soccorso e stabilizzato sul posto. Per maggiore sicurezza e precauzione, è stato chiesto l’ausilio dell’eliambulanza Icaro 2 di base a Fabriano. Quest’ultima è giunta prontamente. Il ferito è stato quindi trasportato in direzione del Pronto soccorso del presidio ospedaliero Engles Profili di Fabriano. I sanitari del nosocomio della città della carta, lo hanno sottoposto a tutti gli accertamenti strumentali e diagnostici del caso. Le sue condizioni non desterebbero, al momento, preoccupazione. Sarà, comunque, trattenuto per alcune ore in osservazione.

Sul fronte della ricostruzione dell’incidente, sembra certo che la colpa sia da ricercarsi nella strada ghiacciata a causa delle basse temperature. Per fortuna, gli studenti non erano ancora a bordo, altrimenti le conseguenze potevano essere ben altre.

La strada provinciale 48 è ancora chiusa al traffico. Il mezzo autogru dei pompieri di Ancona sarà utilizzato per rimettere in carreggiata lo scuolabus incidentato. Si segnalano, dunque, alcuni rallentamenti e code nella zona.